Bonaccini a San Patrignano: “Abbiamo bisogno di una società dove non si perda mai il valore della solidarietà”

E’ con queste parole che il presidente della regione Emilia Romagna e candidato per il secondo mandato, Stefano Bonaccini, ha salutato i ragazzi della comunità San Patrignano

“Grazie per quello che fate ogni giorno perché abbiamo bisogno di una società dove non si perda mai il valore della solidarietà”. E’ con queste parole che il presidente della regione Emilia Romagna e candidato per il secondo mandato, Stefano Bonaccini, ha salutato oggi i ragazzi della comunità San Patrignano, dove ha pranzato. “Grazie perché state vicino a chi ne ha bisogno in un momento particolare della loro vita perché come persone possano tornare ad essere utili agli altri”.

Nel breve saluto il Presidente Bonaccini ha tenuto poi a sottolineare il suo rapporto con la comunità: “Sono qui oggi come Presidente di Regione, ma è la nona volta che vengo in questi cinque anni. Abbiamo collaborato molto bene con la dirigenza di San Patrignano perché abbiamo strutturato un rapporto che è cresciuto nel tempo e che da pochi giorni ha visto arrivare l’accreditamento della struttura sanitaria, oltre ad aver lavorato in questi anni per accrescere la promozione dei prodotti agroalimentare di questa realtà che oggi sono un’eccellenza mondiale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accompagnato dal sindaco del comune di Rimini Gnassi ha infine parlato del museo di arte contemporanea che sarà inaugurato a Rimini dove troveranno sede le opere pittoriche e le sculture della Fondazione San Patrignano: “La regione ha assegnato un milione di euro per il comune di Rimini per la realizzazione di questo museo dove le opere della comunità potranno essere ammirate da tutti i cittadini e i turisti. Si tratta di un vero e proprio patrimonio culturale, certo che mai come oggi abbiamo bisogno di cultura e bellezza per dare un’espressione di tolleranza e solidarietà”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

Torna su
RiminiToday è in caricamento