Bonaccini visita il Sigep e l'ospedale Infermi: "La nostra sanità regionale deve rimanere pubblica"

“Oggi abbiamo spazi e dotazioni all'avanguardia – ha rivendicato.- Noi investiamo nella nostra sanità regionale, che vogliamo resti pubblica, per garantire a tutti i cittadini le migliori cure possibili”

La giornata di Stefano Bonaccini domenica si è aperta a Rimini con la visita dei nuovi reparti all’Ospedale degli Infermi. “Alla realizzazione dei nuovi reparti di ostetricia e sale parto, neonatologia e pediatria, tutti inaugurati pochi giorni fa, abbiamo destinato 11 milioni di euro, più altri 5 per le apparecchiature tecnologiche – ha spiegato Bonaccini, ricordando che “è in corso la progettazione e il completamento del quarto piano nell'edificio Dea, dove sono previsti i servizi di Chirurgia generale, Chirurgia pediatrica e Ginecologia”.

“Oggi abbiamo spazi e dotazioni all'avanguardia – ha rivendicato.- Noi investiamo nella nostra sanità regionale, che vogliamo resti pubblica, per garantire a tutti i cittadini le migliori cure possibili”

A seguire, il presidente uscente e ricandidato alla guida dell’Emilia-Romagna ha visitato il SIGEP 2020, 41^ edizione del Salone internazionale della gelateria, pasticceria, panificazione artigianale e caffè alla Fiera di Rimini. “Non potevo mancare all'appuntamento più importante al mondo dedicato al gelato e all'arte del dolce” ha affermato Bonaccini, incuriosito e ammirato per le creazioni di “autentici maestri in una terra, l'Emilia-Romagna, Food Valley riconosciuta in ogni Paese”.

Si è poi diretto al Ponte Verucchio per verificare lo stato dei lavori, dopo la chiusura dovuta all’erosione causata dalle forti piogge. A nemmeno 30 giorni dalla chiusura, dopo l’esecuzione degli interventi di messa in sicurezza fatti in somma urgenza, il ponte riapre al transito delle auto. “Abbiamo lavorato insieme alla Provincia di Rimini per alleviare i disagi dei cittadini riaprendo il passaggio a senso unico alternato – ha dichiarato il presidente. -  è un primo passo importante. Ora proseguono i lavori per il consolidamento della struttura e dare così una risposta definitiva al territorio. Il nostro impegno per le comunità locali non si ferma”.
A pranzo Bonaccini è stato ospite della Comunità di San Patrignano, dove ha avuto parole di apprezzamento per “il grande lavoro e il cuore immenso che dimostra ogni giorno”.

Tappa successiva a Novafeltria per incontrare i cittadini nel Teatro Sociale. Di fronte alla sala strapiena, Bonaccini ha raccontato la sua idea per l’Emilia-Romagna dei prossimi 5 anni e ha ringraziato tutti per il sostegno e la grinta trasmessagli. Nel pomeriggio l’arrivo a Comacchio per un incontro pubblico al Ponte degli Sbirri. Anche qui il presidente è stato accolto da tanti cittadini che hanno voluto rivolgergli incoraggiamenti e attestati di stima. Il giro elettorale si chiuderà in serata, alle ore 19.30, in Piazza Verdi a Ferrara con la manifestazione di chiusura della campagna elettorale provinciale nel territorio estense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Emergenza coronavirus al Nord: il prefetto di Rimini convoca un vertice con i sindaci

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • All'urlo di "Coronavirus" si scaglia contro le auto in corsa armato di coltello

Torna su
RiminiToday è in caricamento