Chiusa la XVII Legislatura, il rendiconto dell'attività parlamentare di Tiziano Arlotti

"Il lavoro è stato molto intenso, come testimoniato anche dall’elevato numero di votazioni tenutesi alla Camera in questi anni: 24.827"

Lo statuto del Partito Democratico prevede che chi ricopre incarichi istituzionali debba periodicamente rendicontare la propria attività politico amministrativa e la coerenza della stessa al programma di mandato. Il rendicontare, “l’accountability” richiede trasparenza (coloro che decidono devono rendere pubbliche le loro decisioni e motivazioni) e partecipazione (devono esistere spazi pubblici per la comunicazione, la critica,il contraddittorio). Questa pubblicazione rappresenta una sintesi del lavoro svolto dall'onorevole Tiziano Arlotti quale deputato del Partito Democratico nel corso della XVII Legislatura (15 marzo 2013, giorno della proclamazione – 28 dicembre 2017). Un’attività istituzionale portata avanti in Aula e nelle Commissioni III Affari Esteri e VIII Ambiente Territorio e Lavori Pubblici nella prima fase, X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo e XI Commissione Lavoro pubblico e privato nella successiva sino a fine legislatura).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’azione parlamentare - commenata Arlotti - si è svolta anche in altre Commissioni per sostenere le esigenze e richieste del territorio su questioni istituzionali, legate – solo per citare alcuni temi – a giustizia, economia e finanze, infrastrutture e telecomunicazioni, cultura. La legislatura ha coinciso con una cruciale e delicata fase di passaggio, in cui i provvedimenti varati hanno avuto come punti di riferimento la ripresa economica, un maggiore sostegno alle fasce più deboli, la creazione di nuove occasioni di lavoro per i giovani, il miglioramento graduale del sistema previdenziale, la credibilità del nostro paese a livello internazionale. Il lavoro è stato molto intenso, come testimoniato anche dall’elevato numero di votazioni tenutesi alla Camera in questi anni: 24.827. Sono state messe in campo importanti riforme, dalla Pubblica amministrazione alla Giustizia, da settori fondamentali come l’economia, il lavoro, il credito, la scuola, il terzo settore, fino alla riforma elettorale. A questa azione legislativa nazionale, si è affiancato il quotidiano lavoro di promozione e sostegno alle esigenze e alle peculiarità del territorio riminese e romagnolo, in continuo raccordo con le istituzioni locali, le associazioni di categoria e di volontariato, con i rappresentanti dei vari settori, ma anche con cittadini, con cui il contatto è stato quotidiano. Sono stati raggiunti risultati rilevanti e date risposte per la crescita e lo sviluppo della comunità locale, rafforzando il legame tra il ruolo istituzionale legislativo da me rivestito e l’attività politica- amministrativa del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

Torna su
RiminiToday è in caricamento