Consiglio comunale per Santarcangelo, Alice Parma traccia la linea del suo mandato

Approvata all’unanimità la mozione per dichiarare lo stato di emergenza climatica e ambientale

Il Consiglio comunale di mercoledì 31 luglio si è aperto con una comunicazione della sindaca Alice Parma, che ha chiesto di osservare un minuto di raccoglimento per la morte del giovane carabiniere Mario Cerciello Rega e il naufragio del 25 luglio al largo della Libia. A seguire la ratifica della delibera di Giunta n. 93 del 2 luglio 2019, con la quale è stata apportata una variazione d’urgenza al bilancio 2019-2021 per dare corso a una serie di interventi fra cui alcuni lavori alla scuola primaria di San Martino dei Mulini da portare a termine prima dell’inizio dell’anno scolastico. La ratifica è stata approvata con i voti favorevoli di Pd, Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo. Contro si sono espressi i consiglieri di Un Bene in Comune e Marco Fiori (capogruppo Lega Salvini premier Romagna), mentre si sono astenuti i consiglieri Jennifer Serra e Gabriele Stanchini (Lega Salvini premier Romagna).

L’assessore a Bilancio e tributi, Emanuele Zangoli, ha quindi illustrato l’assestamento generale del bilancio 2019-2021, la salvaguardia degli equilibri di bilancio, le variazioni al bilancio di previsione 2019-2021 e l’applicazione al bilancio di previsione 2019-2021 di parte dell’avanzo di amministrazione 2018. Un assestamento dal valore complessivo di oltre un milione e centomila euro – ha spiegato l’assessore Zangoli – che in gran parte interessa i lavori pubblici con manutenzioni a scuole, strade e aree verdi, nonché l’efficientamento energetico del palazzo comunale. Tra le priorità individuate anche l’aumento dell’assistenza alla disabilità nelle scuole e il sostegno a diverse iniziative in campo culturale e turistico, compresi il cinquantennale del Festival del Teatro, le celebrazioni per il 150° anniversario della Società operaia di Mutuo Soccorso e un progetto di valorizzazione della Valmarecchia in parte finanziato da un contributo di Visit Romagna. L’assestamento generale ha ottenuto il voto favorevole dei gruppi di maggioranza Pd, Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo, mentre hanno votato contro i partiti di opposizione Un Bene in Comune e Lega Salvini premier Romagna. Con lo stesso esito di voti il Consiglio ha approvato anche l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (Dup) 2019/2021, contenente gli indirizzi di politica tributaria e tariffaria, il piano triennale dei lavori pubblici, il programma delle alienazioni, gli schemi di bilancio e la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi 2019.

Sempre l’assessore Zangoli ha illustrato il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani e la conferma delle tariffe Tari per l’anno 2019. Un piano che non modifica le tariffe dello scorso anno nonostante un aumento della spesa complessiva di 150.000 euro per la raccolta e smaltimento dei rifiuti, in parte dovuto ai maggiori costi del sistema di raccolta porta a porta avviato in alcune frazioni. La delibera è stata approvata con i voti favorevoli di Pd, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo e della consigliera Jennifer Serra (Lega Salvini premier Romagna); hanno votato contro i consiglieri di Un Bene in Comune e Marco Fiori (capogruppo Lega Salvini premier Romagna), mentre si è astenuto Gabriele Stanchini (Lega Salvini premier Romagna).

Sull’approvazione del D.U.P. 2020/2022 contenente gli indirizzi di politica tributaria e tariffaria, il piano triennale dei lavori pubblici, il programma delle alienazioni e gli schemi di bilancio si sono espressi a favore Pd, Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo, hanno votato contro i consiglieri di Lega Salvini premier Romagna, mentre si è astenuto il gruppo Un Bene in Comune.

I lavori del Consiglio comunale sono quindi proseguiti con la presentazione sintetica delle Linee programmatiche di mandato 2019-2024 da parte della sindaca Alice Parma. “Le Linee programmatiche di mandato – ha affermato la sindaca – sono un importante documento di valenza strategica quinquennale, che determina per sommi capi quella che sarà l’azione amministrativa di qui al 2024. Collegandosi idealmente e materialmente al programma elettorale della coalizione, questo non è che il primo di una serie di documenti amministrativi, via via più specifici e operativi, che pianificano il nostro lavoro. Al suo interno quindi sono riportate, suddivise per aree tematiche, le azioni che questa Amministrazione intende mettere in campo nei prossimi cinque anni, senza tuttavia scendere a un livello di dettaglio che compete a documenti come il Dup e altri che seguiranno”.

Al termine della presentazione si è aperta un’ampia discussione che ha visto gli interventi dei consiglieri Patrick Wild (PenSa-Una Mano per Santarcangelo), Michela Zoffoli (Più Santarcangelo), Domenico Samorani (Un Bene in Comune), Paola Donini (Partito Democratico) e Jennifer Serra (Lega Salvini premier Romagna).

Il Consiglio comunale ha poi votato la trasformazione di Ater (Associazione Teatrale Emilia Romagna) in fondazione e l’approvazione del nuovo statuto. La delibera – illustrata dall’assessora ai Rapporti con le società partecipate, Angela Garattoni – è stata approvata con i voti di Pd, Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo, mentre si sono astenuti Un Bene in Comune e Lega Salvini premier Romagna. 

Le modifiche statutarie alla partecipata Anthea srl per l’affidamento di nuove attività in materia di ampliamento e gestione di parcheggi, anch’esse presentate dall’assessora Garattoni, sono state approvate con il voto a favore di Pd, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo e della consigliera Jennifer Serra (Lega Salvini premier Romagna), mentre si sono astenuti i restanti consiglieri di Lega Salvini premier Romagna e quelli di Un Bene in Comune.

Il Consiglio comunale non ha invece approvato l’istituzione della terza Commissione consiliare permanente “Polizia urbana e problemi sociali: assistenza sociale e sanitaria, attività culturali, turismo, agricoltura e fiere”, avanzata dal capogruppo Marco Fiori. A favore hanno votato i consiglieri di Lega Salvini premier Romagna, mentre si sono espressi in modo contrario Pd, Più Santarcangelo e PenSa-Una Mano per Santarcangelo; il gruppo Un Bene in Comune invece si è astenuto.

Approvata all’unanimità, infine, la mozione per dichiarare simbolicamente lo stato di emergenza climatica e ambientale, presentata dai tre gruppi di maggioranza e illustrata dalla consigliera Michela Zoffoli (Più Santarcangelo). Con questo atto, il Consiglio comunale riconosce alla lotta ai cambiamenti climatici un ruolo prioritario nell’agenda dell’Amministrazione comunale, tenendo conto in ogni azione amministrativa e scelta strategica di programmazione a breve e a lungo termine degli effetti che questa comporta sul clima. Fra gli impegni assunti anche quelli di attenersi alle direttive contenute nell’accordo di Parigi, con particolare riguardo agli investimenti volti a ridurre le emissioni di gas serra e di informare, educare e orientare i cittadini verso modelli di consumo sostenibili anche tramite incontri ad hoc con la cittadinanza, dove si possa imparare a produrre meno rifiuti, sprecare meno alimenti, energia e acqua, indirizzando i cittadini verso un uso responsabile delle risorse naturali. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento