Polemica sui grandi eventi, Arcangeli (Pd): "Come ha speso 80mila euro Riccione?"

"Evidentemente dalle parti della giunta Tosi c’è molta confusione su come si faccia turismo, e  su come si stia nel sistema"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Evidentemente dalle parti della giunta Tosi c’è molta confusione su come si faccia turismo, e  su come si stia nel sistema. Appaiono, talmente confusi che attaccano altri sulle risorse e si dimenticano che alla stessa voce “ grandi eventi di sistema" Riccione riceve 80.000 euro all’anno da "Destinazione Turistica Romagna”. Ogni comune propone e riceve. Fine delle fake news , buttate lì per giustificare il proprio vuoto.

Il punto allora è cosa fai, come spendi, per cosa.  Anche coi soldi che ricevi e oltre a quelli che metti. Il punto è Quale è la tua proposta culturale turistica. In altre parole i contenuti. E basta solo comparare “il clima “e i contenuti diffusi per darsi delle risposte.  Adesso l’ultimo esercizio (un po’ patetico..) dell’assessore Caldari è provare a coinvolgere Rimini per coprire, ancora , il suo vuoto. E intanto “dimentica” di raccontare ai Riccionesi dove li ha messi e come li ha spesi gli 80.000 che ha ricevuto da Destinazione Romagna.

Legittimo pensarla in modo diverso. Però noi continuiamo a chiedercelo il perché da Fellini alla Molo Street Parade, la Notte Rosa lunga 10 giorni, il Jova Beach Party, il palco di RDS con Benji&Fede, Irama e LP, Roberto Cacciapaglia all’alba e la dj Nina Kraviz per ballare con i piedi sulla sabbia, la Sagra Malatestiana e il maestro Riccardo Muti , i concerti di Percuotere la mente in centro , le feste e le sagre da Miramare a Viserba, in un solo mesetto c è tutta quella proposta che forse Riccione meriterebbe e non vede neanche sommando gli eventi  che ha fatto negli ultimi 4 anni... Amen Non è polemica è la fotografia della realtà.

Il segretario PD Riccione Alberto Arcangeli

Torna su
RiminiToday è in caricamento