Decreto sicurezza e automobilisti multati, Marco Di Maio: "Il Governo ammetta l'errore"

Di Maio ha presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri degli interni, degli Esteri e dei Trasporti

"Ingolfamento dei lavori e lunghe file alle motorizzazioni cittadine. È questa la conseguenza della stretta del governo sulla circolazione in Italia di auto estere immatricolate in un Paese dell’Unione europea o extra Ue. Una decisione assunta con il "decreto sicurezza" a cui va subito posto rimedio, come ho già chiesto al governo da settimane con un apposita interrogazione a cui nessuno ha ritenuto di dare risposta". Il deputato romagnolo Marco Di Maio, dopo aver sollevato la problematica pubblicamente nelle settimane scorsse, torna sulla questione delle multe comminate dopo l'entrata in vigore del decreto a danno di molti cittadini che fanno la spola tra la Repubblica di San Marino e la Romagna per questioni di lavoro.

Un giro di vite che ha colpito soprattutto i conducenti che risiedono nel nostro Paese da oltre 60 giorni che rischiano, circolando con un’auto immatricolata all’estero, la confisca del mezzo e una maximulta. Migliaia di persone dunque stanno correndo ai ripari regolarizzando la propria posizione, con un allungamento dei tempi nelle motorizzazioni anche per le pratiche più ordinarie. 

"Non è ammissibile che i cittadini e le imprese debbano subire estenuanti file e lunghissime pratiche burocratiche - afferma -, con i relativi costi che a volte sono molto alti, per sanare una situazione che di fatto non li vede in condizioni di irregolarità: ogni caso è a sé e andrebbe trattato come tale, è sbagliata questa generalizzazione che va a creare disagi economici e di circolazione soprattutto per i transfrontalier".

"Per questo - ha aggiunto Marco Di Maio - ho presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri degli interni, degli Esteri e dei Trasporti, affinché il Governo si muova per cercare un’intesa con la Repubblica di San Marino volta a sanare un’evidente criticità che, se non affrontata in tempi brevi, costringerà i proprietari di quei veicoli a spendere diverse migliaia di euro per regolarizzarsi”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Molotov contro un bar di piazza Malatesta, arrestato l'autore dell'incendio

  • Cronaca

    "A Rimini lascio il cuore certo di aver dato il meglio per la città"

  • Cronaca

    Il vescovo Francesco Lambiasi dimesso dall'ospedale dopo l'incidente

  • Sport

    Calcio, non c'è pace per il Rimini. Esonerato Martini. Ecco il quarto mister

I più letti della settimana

  • Tremendo frontale, in condizioni disperate un bambino presente a bordo

  • Il bimbo non ce l'ha fatta, morto dopo quattro giorni di agonia

  • Schiacciato dal camion, ciclista rischia l'amputazione di una gamba

  • Ristorante boicottato per razzismo: "Chiudo, non ne posso più, terrò aperto solo l'hotel"

  • Scoppia la tubatura, camion a rischio di ribaltarsi e hotel allagato

  • Carambola sulla Statale, due scooteristi centrati in pieno dall'auto

Torna su
RiminiToday è in caricamento