Elezioni, emergenza parcheggi. Pecci (Lega): "Abbonamento agevolato a 50 euro"

Diversi residenti di via Valturio e via Marecchiese hanno lamentato frequenti episodi di sosta selvaggia, incidenti stradali e il pericolo costante di uscire di casa ed essere falciati dal transito di mezzi che viaggiano ad alta velocità

Emergenza parcheggi al centro di un incontro organizzato venerdì sera dalla Lega Nord. Il candidato sindaco del Carroccio, Marzio Pecci, ha illustrato ha illustrato il progetto di costruzione dei parcheggi interrati in prossimità della Porta Nord di Rimini (Borgo San Giuliano Ponte di Tiberio) e nell’area della Ferrovia, in via Roma parcheggi Settebello) che hanno lo scopo di riportare i cittadini dalla periferia a fruire del centro storico e delle attività in esso ubicate.

"Le Amministrazioni che si sono susseguite in questi anni si sono rifiutate se non dimenticate di tenere conto delle esigenze dei cittadini: tra queste quelle dell diritto alla mobilità - ha affermato il candidato sindaco -. Evitando di affrontare la questione in modo serio, hanno invece preferito vessare i riminesi con un sistema sanzionatorio che ha portato nelle casse comunali oltre sette milioni".

Tra il 1° dicembre 2015 e il 31 gennaio del 2016 sono state elevate ben 754 contravvenzioni per divieto di sosta nell'area di piazza Malatesta, con una media di 12 verbali staccati al giorno. Pecci parla "di 7 milioni di euro, ma i numeri sembrano arrotondati decisamente per difetto dato che in soli due mesi le multe per la sosta in un'area ben circoscritta come quella di piazza Malatesta hanno fruttato alle casse comunali 21 mila euro".

"Il voto è il solo strumento per dire basta a tutto questo: i riminesi sono stanchi di una politica urbanistica che non piace e non soddisfa i cittadini - ha dichiarato ancora Pecci -. In particolare la situazione di Borgo Sant’Andrea è paradossale dato che il sistema viario della zona è causa di alta pericolosità e di feriti che devono ricorrere quotidianamente alle cure del pronto soccorso. Le stesse attività commerciali stanno subendo un duro colpo: la gente preferisce i centri commerciali, serviti da ampi parcheggi, piuttosto che peregrinare per ore in auto cercando un un posto libero. Qui si sta ammazzando il Borgo e i suoi abitanti dato che anche i residenti devono attenersi alla sosta con disco orario".

Diversi residenti di via Valturio e via Marecchiese hanno lamentato frequenti episodi di sosta selvaggia, incidenti stradali e il pericolo costante di uscire di casa ed essere falciati dal transito di mezzi che viaggiano ad alta velocità: "Che dire poi dei residenti in via Vicinale Ausa che durante gli eventi congressuali devono fare i conti con gli stalli insufficienti ed occupati puntualmente dalle auto dei congressisti, compreso quelli privati? - ha chiosato Pecci -. In caso di vittoria,nei primi cento giorni di governo risolveremo ogni problema e avvieremo il progetto di un piano del traffico che tenga conto del diritto alla mobilità del cittadino nel rispetto dei vincoli economici, urbanistici e ambientali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento