Elezioni europee, incontro in Confcommercio con la candidata del M5S Carla Franchini

La riminese Carla Franchini ha illustrato i punti del suo programma elettorale

In vista delle imminenti elezioni europee del 26 maggio, si è tenuto mercoledì mattina nella sede di Confcommercio della provincia di Rimini un incontro tra i rappresentanti dell’associazione e la candidata Carla Franchini del Movimento 5 Stelle. Scopo dell’iniziativa, uno scambio di vedute sul futuro dell’Europa e un confronto sui temi. In Europa infatti, il 76% delle imprese opera nel terziario, settore che vede Confcommercio tra le associazioni più rappresentative.

La riminese Carla Franchini ha illustrato i punti del suo programma elettorale, da una fiscalità equa e unificata per l’Unione Europea che faccia da deterrente per la delocalizzazione delle imprese, ai temi legati al  lavoro, fino alla semplificazione burocratica e di accesso ai fondi comunitari, con un occhio sempre rivolto al territorio. Confcommercio ha ribadito le proprie priorità, che vanno dal rendere più efficace e trasparente il processo decisionale europeo alla valorizzazione del principio di sussidiarietà, sottolineando l’urgenza di riforme per la crescita e di una maggiore accessibilità da parte delle piccole e medie imprese ai finanziamenti europei. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Confcommercio auspica che la politica abbia capito che in Europa non si mandano uomini a svernare - dice il presidente Gianni Indino - ma servono persone competenti, intraprendenti, consapevoli che il loro ruolo è determinante per tutta la comunità. A dimostrazione di quanto detto ci ritroviamo norme come l’obbligo di denominazione scientifica delle sogliole fino a direttive come l’ormai famigerata Bolkestein. Siamo convinti che norme che ora pesano fortemente sulla nostra economia e sul nostro futuro, con un’attenzione diversa dei nostri rappresentanti non sarebbero state possibili e non avrebbero creato i problemi attualissimi che minano il valore delle nostre imprese e la capacità di restare sul mercato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Discoteche, il mondo della notte si reinventa e punta alla riapertura

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

Torna su
RiminiToday è in caricamento