Elezioni regionali, Salvini: "Il carcere di Rimini scoppia, è una situazione indecente"

Il leader del Carroccio: "Il Pd di Bonaccini pensa a cancellare i Decreti sicurezza, noi ci preoccupiamo della Polizia penitenziaria"

Il carcere di Rimini è sovraffollato: a fronte di una capienza regolamentare di 118 persone, nella struttura ci sono 160 detenuti. Sono i dati che riporta la Lega a corredo di un intervento di Matteo Salvini, leader del Carroccio, che domenica torna a Rimini con una tappa anche a Cattolica.

“Sovraffollamento di detenuti e problemi in aumento per la Polizia Penitenziaria nel carcere di Parma, condizioni allucinanti per chi lavora in quello di Reggio Emilia, difficoltà e problemi in tutte le altre case circondariali della regione a partire da Ravenna, Rimini, Modena dove alcuni agenti sono stati aggrediti - afferma Salvini - Le galere italiane sono indecenti, soprattutto per le donne e gli uomini in divisa. Il carcere di Reggio Emilia, che ho visitato, andrebbe chiuso. In tutta l’Emilia-Romagna ci sono circa 3.800 detenuti di cui più di 1.900 stranieri. La Lega ha lavorato e lavorerà per far scontare la pena ai detenuti stranieri nel Paese d’origine ed è al fianco della Polizia Penitenziaria. Il Pd di Bonaccini, invece, pensa a smontare i Decreti sicurezza, a schedare le Forze dell’Ordine e a spalancare i porti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Vasco Rossi torna a maggio in Riviera per le prove del suo nuovo tour

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Picchiata e costretta a un rapporto sessuale nel parcheggio della discoteca, il bruto arrestato

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

Torna su
RiminiToday è in caricamento