“I beni sequestrati alla criminalità a Riccione utilizzati per il bene della nostra comunità”

E’ la richiesta che l’on. Elena Raffaelli (Lega), il sindaco Renata Tosi e il presidente del Consiglio comunale hanno presentato a una riunione al ministero dell’Interno

“I beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata a Riccione devono essere utilizzati per il bene della nostra comunità”. E’ la richiesta che l’on. Elena Raffaelli (Lega), assessore alle Attività economiche e alla sicurezza del Comune di Riccione, il sindaco della località rivierasca, Renata Tosi, e il presidente del Consiglio comunale, Gabriele Galassi, hanno presentato a una riunione al ministero dell’Interno, a cui hanno partecipato l’on. Jacopo Morrone, sottosegretario alla Giustizia, e l’on. Nicola Molteni, sottosegretario all’Interno. “A Riccione ci stiamo muovendo su una vasta gamma di problemi concreti nell’ambito della sicurezza per dare soluzioni alle esigenze del territorio, sollecitando un iter veloce delle necessarie pratiche burocratiche”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo la sospensione della licenza, De Meis garantisce: "Il capodanno del Cocoricò non è a rischio"

  • Cronaca

    Ospizio degli orrori, la Bulli si difende: "Sempre agito per il bene degli anziani"

  • Cronaca

    Bloccato in casa dalle neve, 94enne raggiunto dai carabinieri

  • Economia

    Gli operatori balneari cantano vittoria: esclusi dalla direttiva Bolkestein

I più letti della settimana

  • Il Comune di Riccione stacca la musica al Cocoricò: discoteca chiusa per tre mesi

  • Camion danneggia il cavalcavia: Statale 16 Adriatica chiusa in entrambe le direzioni

  • Nell'ospizio degli orrori gli anziani lasciati senza cibo e nella sporcizia

  • Natale e Capodanno "bollente": le coppie cercano l'eros a Saludecio

  • Tragedia sulle strade, ciclista muore travolto da un mezzo pesante

  • In arrivo il "Generale inverno", in trincea per la neve in tutta la Romagna

Torna su
RiminiToday è in caricamento