"Il crocifisso non si tocca": spuntano croci di legno davanti alle scuole

Nella provincia di Rimini l'azione di "Lotta Studentesca Rimini" ha visto coinvolti il centro studi riminese e l'istituto Rino Molari di Santarcangelo

Croci di legno all'ingresso degli istituti scolastici e volantini dal messaggio più che chiaro "il crocifisso non si tocca". Nella provincia di Rimini l'azione di "Lotta Studentesca Rimini" ha visto coinvolti il centro studi riminese e l'istituto Rino Molari di Santarcangelo. "Questo è solo l’inizio di una lunga serie di azioni di protesta che porteremo avanti in tutte le scuole d’Italia dopo l'inaccettabile affermazione del Ministro dell’Istruzione, secondo il quale il crocifisso a scuola è una questione secondaria rispetto all'appendere alla parete una cartina del mondo con dei richiami alla Costituzione", viene affermato in una nota.

"Non tolleriamo simili attacchi, falsamente democratici, alla nostra Tradizione e ai nostri valori millenari - aggiungono da Lotta Studentesca Rimini -. Gli studenti italiani sono dalla nostra parte e con loro daremo vita a forme di protesta radicali. Non vincerà mai l’Italia dei Fioramonti, Zingaretti, Cirinnà o della sinistra varia che vuole cancellare la nostra identità, prima riempiendoci le classi di stranieri e poi rimuovendo i crocifissi.  Vincerà l'Italia sana, vincerà la gioventù che ancora crede nei valori della famiglia e della civiltà".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento