Il Pd di Santarcangelo: "La politica del fare contro quella del populismo”

Il Partito Democratico, in vista delle prossime elezioni, snocciola il raggiungimento degli obiettivi come sicurezza, scuola, mercato coperto, Citability

Il Partito Democratico di Santarcangelo, in vista delle prossime elezioni, snocciola il raggiungimento degli obiettivi come sicurezza, scuola, mercato coperto, Citability. “Telecamere, nuovo mercato coperto, Citability, recupero di alcune aree con il Poc, stanziamenti per le politiche educative - spiega in una nota stampa. - ;entre a Roma si continuano a produrre solo parole e anche qui le opposizioni hanno già lanciato la loro campagna elettorale a suon di propaganda, chi governa Santarcangelo produce invece fatti concreti per la sua comunità!”. Il Pd clementino e il gruppo consiliare del Partito Democratico ritengono quantomeno paradossale la definizione di “azione propagandistica” per l’attento lavoro sulla sicurezza di cui il progetto di videosorveglianza deliberato nell’ultimo consiglio è solo l’ultimo atto e, nel complimentarsi con l’azione concretizzata anche nelle ultime settimane da chi governa la città, rinfrescano le idee a gruppi di opposizione dalla memoria corta anche nel brevissimo termine.

“Partiamo proprio da questo, l’unico tema che sembra esistere sui banchi di minoranza in cui scorrono fiumi di retorica: lo stanziamento deliberato arriva dopo un percorso di lavoro che va avanti da tre anni con studi, atti pubblici e confronti con gli Enti preposti. Un percorso che ha portato prima alla firma del Patto per la sicurezza con la Prefettura, poi alla richiesta di fondi al Ministero dell’Interno consentita proprio da tale firma dopo aver mappato il territorio e identificato 13 punti sensibili. A questo si aggiunge l’incremento dei turni della Polizia municipale e il maggior presidio del territorio garantito dalle forze dell’ordine presenti a Santarcangelo e Rimini” proseguono Pd e rappresentanti del gruppo consiliare, toccando quindi i vari temi: “Anche l’inaugurazione del mercato coperto nella sede della storica pescheria di via Battisti arriva al termine di un percorso che ha portato a ridare un’amina a quel luogo ripartendo dalle sue radici. Dopo il tentativo di trovare venditori di pesce disponili a occupare i posteggi vacanti, la scelta di diversificare l’offerta di prodotti alimentari amplia le possibilità del nostro centro commerciale naturale e completa il rinnovamento di quella via Battisti già interessata dalla nuova pavimentazione nel tratto successivo all’incrocio con via Saffi”.

E’ quindi la volta del Citability, “figlio del recepimento del percorso partecipativo all’interno del regolamento per la valorizzazione degli spazi pubblici e delle attività economiche. Siamo consapevoli dell’impegno che questo comporterà alle imprese, ma crediamo che non si potesse più attendere in fatto di accessibilità e per questo è stato respinto l’emendamento delle opposizioni (Progetto Civico) che chiedeva di rinviare di oltre un anno il termine per l’adeguamento dei pubblici esercizi. Non ce la sentivamo di rimandare oltre un adempimento così importante per la vita delle persone disabili, che segna l’inizio di un percorso per l’abbattimento delle barriere architettoniche che dovrà proseguire nei prossimi anni”.

Un plauso, poi, “all’investimento di 74.000 euro sulle politiche educative 0-6 anni con variazione di bilancio ad hoc, che consentirà un risparmio notevole alle famiglie (l’abbassamento della retta del nido di 20 euro mensili, ad esempio, si tradurrà in uno sgravio di oltre 200 euro per ciascun nucleo). Uno stanziamento per cui siamo grati al precedente governo, che con la riforma della Buona scuola ha dato nuovo impulso all’attività scolastica trasformando i servizi per la prima infanzia da misura sociale a parte integrante del percorso educativo del bambino”.

Infine, l’intervento urbanistico sulla ex cava di Ciola Corniale. “Un provvedimento di riqualificazione ambientale che restituisce un’area alla città risolvendo un problema annoso, al pari di altre complesse situazioni con importanti risvolti di carattere ambientale su cui stiamo lavorando e continueremo a lavorare nei prossimi mesi”. Per poi ribadire: “A prescindere dalle rivendicazioni politiche arrivate da diverse parti, che lasciano il tempo che trovano – sulla pescheria come sulle telecamere – tali provvedimenti dimostrano che questa è appunto un’amministrazione che fa le cose, lasciando agli altri le chiacchiere, la critica sterile e il tentativo fine a se stesso di accaparrarsi il merito di misure messe in campo per il bene della città”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Trovato massacrato di botte, regolamento di conti in un campo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento