Il sindaco Gnassi: "Ringrazio le forze dell'ordine per un Ferragosto sicuro"

Il primo cittadino di Rimini: "Uno sforzo e un impegno straordinario, che con la stessa abnegazione chiedo di proseguire anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, quando nuovi grandi eventi richiameranno in città flussi di visitatori consistenti"

Mare, musica, fuochi: è stato un Ferragosto magico quello che Rimini ha regalato ai suoi ospiti, tra dj internazionali, fachiri sulla sabbia, eventi e appuntamenti lungo tutta la costa, confermando Rimini quale capitale del Ferragosto. Due i poli musicali che hanno tenuto banco in queste notti di festa grazie ai top deejay della scena europea, la Summer Beach Arena sulla spiaggia libera del porto di Rimini e la Rimini Beach Arena sulla spiaggia libera della colonia Bolognese di Miramare. La spiaggia antistante il porto di Rimini ha accolto il b2b di Marco Carola, produttore italiano e promotore di Music On e resident al Pacha di Ibiza con Loco Dice, e ancora Marco Faraone, giovane dj e produttore poliedrico. Grande musica anche alla Rimini Beach Arena di Miramare Don Diablo e Gigi D’Agostino nella notte del 14, mentre ieri sera si è ballato con Circoloco Rimini, il party ibizenco per antonomasia.

La spiaggia è stata il cuore pulsante del Ferragosto anche grazie a ‘Un mare di fuoco’, l’evento organizzato da Spiaggia Rimini Network e che ha coinvolto 20 stabilimenti balneari (dal 130 al 150) lungo 2 km con più di 15 punti intrattenimento tra fachiri, mangiafuochi, danzatori, incantatori e fuochi d’artificio. Oltre 25 mila le persone che hanno assistito alle decine di performance e alle 3 ore di musica live, coronati dagli immancabili fuochi d’artificio. Molto gradita dagli ospiti anche l’offerta culturale: nella sola giornata di mercoledì 14 agosto sono state 600 le presenze al Museo della Città e alla Domus del Chirurgo, 800 le persone che hanno visitato il Teatro Galli e 300 i visitatori al Castel Sismondo dove fino al 25 agosto è allestita la mostra a cura di Luca Beatrice ‘Revolutions. L'arte del mondo nuovo - 30 anni dopo’. Come sempre apprezzatissima l’ormai tradizionale rassegna  Tiberio CinePicnic, col maxischermo posizionato a due passi dal ponte bimillenario della città. 

All'indomani del Ferragosto, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha voluto tracciare un bilancio della festa clou dell'estate e, allo stesso tempo, ringraziare le forze dell'ordine per il lavoro svolto sul territorio volto a garantire la sicurezza di turisti e residenti. “Ci lasciamo alle spalle un Ferragosto ricco di eventi e iniziative sparse per tutta la nostra riviera - esordisce il primo cittadino di Rimini - un Ferragosto di sole e di sorrisi, di centinaia di migliaia di persone con una grande voglia di stare assieme, di giorno e di notte. Un successo evidente, pieno. Se anche quest’anno Rimini ha potuto regalare una giornata di festa e di spensieratezza ai suoi tanti ospiti lo si deve anche al grandissimo lavoro di tutte le donne e gli uomini che hanno prestato servizio per garantire la sicurezza in città, presidiando tutto il territorio nel periodo di più alta concetrazione di presenze. Il mio più sincero ringraziamento va alla Prefettura e a tutte le forze dell’ordine, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, alla Polizia Locale, al personale sanitario a tutti coloro che a vario titolo in queste ore hanno triplicato lo sforzo e che hanno quindi contribuito a rinnovare ancora una volta la magia del Ferragosto riminese. Davvero grazie. Uno sforzo e un impegno straordinario, che con la stessa abnegazione chiedo di proseguire anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, quando nuovi grandi eventi- dal Meeting, alle Frecce Tricolori, al Moto GP- richiameranno in città flussi di visitatori consistenti. In particolare, è certamente importante mantenere un adeguato e costante livello di controllo nelle ore serali e notturne sulla spiaggia, così come è stato fatto sinora grazie anche ai nuovi mezzi a disposizione. Nonostante ci si avvii alla parte conclusiva dell’estate, le nostre spiagge rimangono luogo frequentato da molte persone e quindi il monitoraggio e un’attenzione continua non devono mai venire meno”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento