Il treno di Matteo Renzi a Misano: "Vorrei che l'Italia imparasse dalla Romagna"

Il segretario del Partito Democratico, accompagnato dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi, loda l'imprenditorialità turistica

“Destinazione Italia” ha fatto tappa a Misano Adriatico. Alle 8:51 in perfetto orario Matteo Renzi, accompagnato dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi e dal senatore Tiziano Arlotti, è arrivato alla stazione di Misano Adriatico dove ha trovato una festante accoglienza di alcune centinaia di simpatizzanti accorsi per incontrarlo  con i quali ha scambiato qualche battuta e fatto foto; insieme al Sindaco di Misano Stefano Giannini si è poi diretto al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Ad aspettarlo al circuito il presidente della società Santamonica Luca Colaiacovo, l’amministratore delegato Mariano Spigarelli e il direttore Andrea Albani che lo hanno accompagnato lungo la galleria 58 SIC alla sala dove i riflettori sono stati puntati sulle eccellenze prodotte nella Motor Valley, sulla capacità di questo territorio di creare turismo e comunicazione grazie ai grandi eventi sportivi soprattutto nell’ambito dei motori come per esempio il Gran Premio di MotoGP di San Marino e della Riviera di Rimini, capace di portare a Misano nel settembre scorso oltre 158mila persone, di produrre un indotto economico superiore ai 65 milioni di euro (ogni euro investito sull’evento ne produce 7,1) e di raccontare la Riviera di Rimini con la Riders’ Land e la Motor Valley ad un pubblico televisivo oltre 1 miliardo di persone.

Matteo Renzi si è seduto in platea ed ha ascoltato interessato gli interventi di Luca Colaiacovo, Monica Passerini (community manager di Ducati e presidente dell’associazione Motor Valley), Stefano Bonini di Trademark Italia e di Andrea Gnassi. Dopo aver ascoltato gli interventi dei relatori e ringraziato degli spunti ricevuti Matteo Renzi ha concluso con il suo intervento la mattinata; si è poi soffermato ad ammirare le spettacolari vetture sportive prodotte da Pagani e Lamborghini, le moto Ducati esposte in sala insieme alle moto storiche da Gran Prix messe a disposizione dai locali Motoclub e la Moto3 del team romagnolo di Fausto Gresini a testimonianza di una filiera produttiva e di una passione sportiva uniche al mondo che,  ha detto Renzi, assieme ad una capacità di accoglienza che non ha eguali, rappresentano l’anima di questo territorio e del suo turismo vincente. Presenti in sala oltre ai simpatizzanti numerosi operatori del turismo e del mondo economico riminese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento