L'assessore Raffaelli: "Viale Ceccarini ancora più sicura coi nuovi pilomat"

"Il presidio e la tutela delle isole pedonali, e generalmente degli spazi pubblici a più alta frequentazione da parte di turisti e cittadini costituiscono un tema centrale per l’amministrazione"

Dopo il folle inseguimento di domenica pomeriggio a Riccione, con un automobilista in fuga da carabinieri e polizia di Stato che è piombato nel cuore di viale Ceccarini in mezzo all'isola pedonale e tra centinaia di persone, e la polemica sulla sicurezza della zona in caso di attacco terroristico sulla scia di quanto accaduto a Nizza il 14 luglio del 2016 ad intervenire è l'assessore alla polizia Municipale onorevole Elena Raffaelli che annuncia una serie di dispositivi per tutelare maggiormente le isole pedonali. "Desidero ringraziare le Forze dell’Ordine, Carabinieri e Polizia di Stato - spiega la Raffaelli - per essere intervenute in modo eccellente a tutela della legge e della pubblica incolumità domenica pomeriggio in un inseguimento che, partito da viale D’Annunzio e conclusosi tra l’imbocco di viale Ceccarini e viale Corridoni, ha portato all’identificazione e all’arresto del conducente di un veicolo, risultato positivo ai test etilometrici e sanzionato per guida in stato di ebbrezza. Un intervento tempestivo e puntuale, reso possibile dal monitoraggio del territorio, in tempo reale, grazie alla presenza della rete di videosorveglianza urbana comunale recentemente implementata dall’Amministrazione con nuove e ulteriori telecamere alla quale è collegata la centrale operativa dell’Arma dei Carabinieri".

"Il presidio e la tutela delle isole pedonali, e generalmente degli spazi pubblici a più alta frequentazione da parte di turisti e cittadini - aggiunge l'onorevole - costituiscono un tema centrale per l’amministrazione. Sul territorio a mare della ferrovia sussistono zone chiuse all’accesso dei mezzi pesanti e dei veicoli, delimitate da apposite fioriere, e altri varchi che debbono consentire l’accesso alla Polizia Locale e a tutte le forze dell’ordine, nonché ai mezzi di soccorso. Abbiamo in programma nella zona ZTL l’installazione dei Pilomat, dissuasori mobili a scomparsa telecomandati, per consentire l’accesso alle aree interessate a chi abbia necessità, inclusi i residenti, in una situazione di giusto equilibrio per i fruitori, in tale ottica stiamo provvedendo a stanziare somme adeguate a bilancio. La sicurezza è infatti una priorità assoluta del nostro programma e in tale ottica i progetti di implementazione in tutta la città a favore di turisti e residenti, costituiscono un obiettivo imprescindibile. Questi interventi, sono sempre volti ad un unico scopo: garantire e mantenere la tranquillità e serenità nella nostra località turistica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento