La Lega chiede alla Regione area di atterraggio funzionale al servizio di elisoccorso

Il consigliere regionale Pompignoli: “Giunta sopperisca a questo grave errore. Valmarecchia tagliata fuori dall’elenco regionale”

“Modificare l’individuazione delle aree di atterraggio funzionali al servizio di elisoccorso sanitario notturno, in relazione alla necessità di garantire un’efficace e tempestiva gestione del soccorso anche nel comprensorio riminese dell’Alta Valmarecchia che, ad oggi, risulta scoperto e privo di un’elisuperficie” – è questa la richiesta contenuta nell’atto di indirizzo del consigliere regionale della Lega Nord, Massimiliano Pompignoli, rivolta alla Giunta Bonaccini. “Nella nostra Regione sono attive 17 elisuperfici. Una se non due per provincia” – spiega Pompignoli – “eccetto quella di Rimini. Il servizio di elisoccorso garantisce un’assistenza sanitaria di alto livello, con tempi di intervento molto rapidi, specie in località isolate o remote, consentendo una veloce ospedalizzazione del paziente nella struttura più idonea, anche se distante dal luogo dell’incidente. Un servizio importantissimo che di recente è stato potenziato attraverso l’individuazione, l’adeguamento e l’abilitazione delle prime 17 elisuperfici funzionali al servizio di elisoccorso sanitario notturno” – aggiunge il consigliere della Lega: “nella scelta di queste elisuperfici si è data priorità alle zone decentrate e montane, in modo da coprire gran parte del territorio, fatta eccezione per la Valmarecchia che, a tutti gli effetti, è qualificata come zona disagiata ma, nella pratica, è stata tagliata fuori dall’elenco regionale.”

Secondo il consigliere del Carroccio si tratterebbe di un “grave errore e di una pericolosa mancanza. Chiedo all’Ass.re Venturi di mettere mano all’individuazione di queste aree inserendovi anche la Valmarecchia. Lo sforzo sarebbe minimo anche perché l’Ausl di Romagna dispone già di un’area di proprietà nei pressi dell’ospedale Sacra Famiglia di Novafeltria che, per dimensioni e caratteristiche, potrebbe essere adibita a zona di atterraggio e quindi convertita, con spese minime di adeguamento strutturale, in elisuperficie”.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

Torna su
RiminiToday è in caricamento