Laura Boldrini a Rimini; Ottaviani (FN) "Presenza sgradita e provocatoria"

Si prospetta un sabato rovente a Rimini dove, oltre al corteo dei forzanovisti, è attesa l'ex Presidente della Camera Laura Boldrini

Si prospetta un sabato rovente a Rimini dove, oltre al corteo di Forza Nuova contro le violenze sulle donne commesse da stranieri, è attesa l'ex Presidente della Camera Laura Boldrini. Se i forzanovisti si concentreranno nel piazzale della stazione ferroviaria, l'onorevole sarà ospite di Rebel Network, in collaborazione con Rompi IL Silenzio Onlus e il Comune di Rimini, presso il teatro degli Atti di via Cairoli. Una concomitanza che non è stata gradita da Forza Nuova e, come ha sottolineato Mirco Ottaviani, coordinatore regionale e promotore della mobilitazione di sabato, "Ricordiamo ancora l'oramai tristemente famoso pensiero dell'ex presidente della Camera che recitava come i migranti fossero l'avanguardia ed il loro stile di vita il futuro per tutti noi".

"Le ultime elezioni politiche e la rabbia di milioni di cittadini italiani - prosegue Ottaviani - sono state le chiare risposte a questo pensiero da parte di un popolo che ha riscoperto il proprio orgoglio nazionale e deciso fermamente che in Italia non vi è più posto per nessuno, né per altri immigrati, né per chi va ancora sostenendo che l'immigrazione sia una risorsa. A qualche giorno di distanza dalla violenza perpetrata ai danni di una giovane danese da parte di un venditore abusivo bengalese, con la rabbia ancora viva dopo lo stupro della ragazza polacca dello scorso anno e dopo aver assistito all’altrettanto ripugnante stupro di una ragazza quindicenne a Jesolo, consideriamo la presenza di Laura Boldrini sgradita alla cittadinanza riminese nonché una chiara provocazione ad una città martoriata dal dilagare della violenza straniera. 

"Invitiamo pertanto tutta la cittadinanza riminese, sigle politiche ed associazioni varie ad unirsi armate di bandiera tricolore alla manifestazione di sabato 8 settembre - conclude il coordinatore forzanovista - per rimarcare la necessità di una radicale, netta e incondizionata opposizione al fenomeno immigratorio, per tutelare la sopravvivenza del nostro popolo, non solo in termini di sicurezza ma anche in termini di identità e integrità. Concentramento alle ore 17.30 in piazzale Cesare Battisti, innanzi alla stazione di Rimini, luogo ahimè simbolo nefasto del fallimento delle politiche immigratorie perseguite negli ultimi 20 anni."
 

Potrebbe interessarti

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Dolori al collo e schiena? Ecco gli esercizi da fare mentre sei al lavoro

I più letti della settimana

  • Jovanotti fa scatenare 40mila fan sulle note dei suoi successi, Romagna mia e l'omaggio a Lucio Dalla

  • Esce dalla farmacia e viene travolto da un'auto, grave un uomo

  • Matrimonio in Comune per Erika e Igor, il primo "sì" della coppia che sarà sposata da Jovanotti

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Calendario scolastico 2019/2020, dal primo all'ultimo giorno di scuola. Le vacanze di Natale inizieranno il 24 dicembre

  • Nuove aperture degli scarichi fognari in mare, niente tuffi fino a giovedì

Torna su
RiminiToday è in caricamento