Lega, gazebi contro lo "Ius soli". Morrone: "La cittadinanza non si regala, si conquista"

“Si tratta di una manifestazione nazionale promossa dal nostro segretario Matteo Salvini per dare un segnale forte e di protesta contro un progetto di legge aberrante, che svilisce il valore e l’importanza della cittadinanza italiana", spiega il segretario Jacopo Morrone

Sabato e domenica la Lega Nord scende piazza per dire "no" allo Ius Soli. “Si tratta di una manifestazione nazionale promossa dal nostro segretario Matteo Salvini per dare un segnale forte e di protesta contro un progetto di legge aberrante, che svilisce il valore e l’importanza della cittadinanza italiana", spiega il segretario Jacopo Morrone. Forlì, Cesena, Rimini, Ravenna, Riccione, Imola, Cesenatico saranno i centri romagnoli coinvolti in questa capillare raccolta firme promossa dal Carroccio. Ma saranno interessati tanti altri piccoli Comuni dell’entroterra e del litorale tra cui Dovadola, Russi, Civitella, Novafeltria. “Tante piazze, decine di mercati e centinaia di militanti e sostenitori coinvolti in questa due giorni di gazebi in tutta la Romagna - aggiunge Morrone - è una mobilitazione di massa quella che ci apprestiamo a intraprendere nel fine settimana perché la cittadinanza non si regala ma si conquista. La cittadinanza non è uno strumento per integrarsi, bensì l’approdo finale di un percorso consapevole di integrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento