Misano Adriatico approva il piano di mobilità sostenibile

Stimolare l'uso della bici e percorrere meno chilometri in auto le linee guida del progetto

Il consiglio comunale di Misano Adriatico ha approvato a maggioranza il suo PuMS. Si tratta di un Piano Urbano Mobilità Sostenibile che distingue la città per aver saputo, per ora unica in Provincia e fra le pochissime in Emilia-Romagna, dotarsi di uno strumento che programmerà la quota minima di interventi sul territorio per i prossimi anni, stabilendo ogni biennio un monitoraggio delle azioni svolte e dei risultati. Il PuMS di Misano è stato elaborato anche grazie alla partecipazione al Progetto Europeo Mobilitas, che studia i sistemi della mobilità in diverse aree turistiche del Mediteranno. Il Piano è giunto ad approvazione dopo un lavoro di oltre due anni, con la redazione di un quadro conoscitivo, di indagini che hanno misurato i flussi di traffico e delle modalità con cui si muovono oggi i misanesi.

Per spostamenti casa-scuola e casa-lavoro all’interno del comune si effettuano 2.600 spostamenti al giorno; se ne aggiungono 5.800 fra entrate e uscite rispetto ai confini comunali. Sette misanesi su dieci si spostano con mezzi motorizzati dentro al comune, quasi la totalità (95%) per la mobilità verso altri comuni limitrofi. Marginale l’uso della bicicletta, circa il 6% degli spostamenti. I principali flussi di traffico, analizzati sia d’estate che d’inverno, confermano la strada statale come il principale attrattore di traffico con 2.133 auto nella punta oraria del mattino in alta stagione, all’incrocio tra la SS16 e la SP50.

Il Piano prevede l’incremento ulteriore delle piste ciclabili, oggi presenti per 16,8 km. Nel breve termine si realizzerà la cosiddetta “statalina” tra via Tavoleto e Via Ascoli Piceno a Riccione, la pista ciclabile a Scacciano, Nel Piano rientra l’appena inaugurata via Simoncelli. Obiettivo primario è l’arrivo del Metromare, in transito fino a Cattolica, ma anche la costruzione di nuove rotatorie sulla SS16 (incrocio via Grotta e zona go-kart) per la messa in sicurezza degli attraversamenti, l’introduzione di “zone 30” (Zona centro, Misano Brasile, Villaggio Argentina, Belvedere, Santa Monica, Portoverde). Oggi vengono percorsi 473.415 vetture/KM al giorno, l’obiettivo è una diminuzione del 6,2%, ma ancor di più (-14,7%) sulla viabilità lungo la costa. Lo scenario del Piano prefigura di incrementare la quota a favore delle biciclette del 35%, mentre con il Metromare si punta ad incrementare la quota del trasporto pubblico locale del 20%.

“Questo quadro migliorativo – dichiara il Sindaco Fabrizio Piccioni – contribuisce a rendere Misano un luogo con un’alta qualità dell’aria e della vita, considerando che queste azioni si sposano con quanto abbiamo già fatto e continuiamo a fare in materia di energia sostenibile. Inoltre, più piste ciclabili, più ZTL e zone pedonali contribuiscono a diminuire gli incidenti ed aumentare la sicurezza di ciascuno di noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento