"No ai neonazisti a Rimini", la sinistra si mobilita contro Forza Nuova

Il gruppo polacco invitato in città dai militanti di estrema destra dopo gli stupri in spiaggia dello scorso anno

No alla delegazione polacca di "nazisti dell'Onr", Obóz Narodowo Radykalny, invitata da Forza Nuova a Rimini in occasione della Convention all'hotel Touring di Miramare, di giovedì 5 luglio. Anche il Coordinamento antifascista provinciale si associa a quanti sono "indignati", giudicando "una minaccia nei confronti dell'intera comunità il programma di iniziative di vigilanza sul territorio che Forza Nuova ha annunciato strumentalizzando la violenza e lo stupro avvenuti l'estate scorsa nella nostra città ai danni di due cittadini polacchi da parte di nordafricani". D'altronde, "i metodi dei fascisti sono ricalcati su quelli altrettanto conosciuti dei mafiosi: si pongono in maniera antagonista nei confronti dello Stato fino a sostituirsi a esso facendo leva sulle paure e sulle difficoltà dei cittadini e sbandierando ipocritamente e strumentalmente il loro essere dalla parte dei più deboli". Tuttavia, conclude il comitato, "non abbiamo bisogno di squadristi per difendere la nostra libertà, ma vogliamo difendere la nostra libertà dagli squadristi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rifondazione comunista chiede all'amministrazione cittadina di proibire l'evento "estraneo a qualsiavoglia simulacro democratico nonchè alla Costituzione Repubblicana"; in ogni caso di "verificare se qualche ente, società o agenzia a partecipazione pubblica, abbia contribuito a vario titolo". E, in caso, di attivarsi. L'amministrazione comunale dia dunque seguito ai "buoni propositi e proclami, annunciati più volte", mentre la Prefettura si attivi "affinchè un evento organizzato su contenuti razzisti e neo fascisti non si svolga". Da ultimo un invito ai cittadini e ai soggetti collettivi che organizzano eventi all'hotel Touring a "boicottare la struttura non utilizzandola per le proprie iniziative poichè, in nome del profitto, ospita eventi di chiara matrice fascista e razzista". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Barba, 'bamba' e capelli: parrucchiere nascondeva la cocaina nel suo negozio in pieno centro. Arrestato

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

Torna su
RiminiToday è in caricamento