Nuova Questura, l'onorevole Morrone: "Serviva soluzione immediata e l'abbiamo trovata"

Il sottosegretario alla Giustizia conferma lo spostamento in piazzale Bornaccini: "Non si possono aspettare i tempi di recupero per la sede di via Bassi"

La Questura di Rimini si trasferirà in piazzale Bornaccini. Sembra essere questa l'unica soluzione possibile per dare una sede adeguata alla polizia di Stato in tempi brevi. Ad annunciarlo è il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone, che, in una nota stampa, sottolinea come "Serviva soluzione immediata e l'abbiamo trovata". “Molti esponenti Pd, come il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, sono dotati di una memoria a ritmi alterni - chiosa il parlamentare leghista. - Nel ripercorrere storie amministrative in cui il ‘partitone’ per antonomasia ha avuto serie e pesanti responsabilità, come nella querelle della sede della locale Questura,  si dimenticano di narrarne dei pezzi, quelli più scomodi alla loro parte politica. Si tratta, infatti, di una storia infinita e poco edificante su cui certamente ci sono una miriade di responsabilità e di cui potremo discutere a lungo, ma che deve trovare immediatamente una soluzione. E quando dico immediatamente non lo faccio a cuor leggero. La dislocazione attuale in cinque sedi diverse e non adeguate non può continuare, soprattutto non può aspettare i tempi purtroppo lunghi e non ancora quantificabili per un eventuale costosissimo recupero della struttura fatiscente di via Ugo Bassi. Molto strumentalmente sembra che il sindaco di Rimini come, per altro, i quesiti a me rivolti di un organo di informazione, vogliano addossare all’attuale Governo e in particolare alla mia persona responsabilità che sono da attribuire, al contrario, a una lunga teoria di esponenti di governi di un’era politica ormai tramontata da tempo e di giunte comunali riminesi, da sempre nelle mani degli epigoni del Pci. Sono già stati citati da altri, in questi giorni, e molto opportunamente, gli errori compiuti dalla Giunta Chicchi negli anni Novanta e l’incredibile superficialità con cui è stata trattata questa partita. Ma da allora a oggi che ha fatto di concreto il Comune di Rimini?".

"Lasci perdere, il sindaco Gnassi, le polemiche che si ritorcerebbero come un boomerang su di lui e cerchi di collaborare con chi sta cercando di trovare una via d’uscita alle esigenze urgenti della Questura - conclude Morrone. - C’è la necessità improcrastinabile di reperire una sede provvisoria che risponda a requisiti di sicurezza, l’abbiamo trovata, con fatica, in locali ubicati in piazzale Bornaccini. Questa è, piaccia o non piaccia a Gnassi e al suo entourage, l’unica soluzione praticabile fin da subito. Amministrare e governare significa anche agire con pragmatismo e realismo, soprattutto ascoltando le esigenze del territorio senza il paraocchi ideologico. Qualità del tutto assenti nel sindaco Gnassi”.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Come allontanare api, vespe e calabroni con rimedi naturali

  • Arredare casa al mare: idee e consigli per l'arredo perfetto

I più letti della settimana

  • Violento temporale notturno, scaricati in mare i liquami fognari scatta lo stop alla balneazione

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Rinuncia alla plastica e aumenta i clienti: una gastronomia riminese batte oltre 20mila scontrini dopo la svolta green

  • Aggressione sessuale a due turiste sulla spiaggia di Rimini, fermato un sospetto

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

  • Tremendo frontale nell'entroterra, diversi i feriti nel violento impatto

Torna su
RiminiToday è in caricamento