Nuova questura, la Lega: "Poche chiacchiere, azioni concrete"

Il coordinamento Lega Riccione interviene sulla questione della questura di Rimini

"Finalmente grazie al lavoro dei nostri parlamentari on. sottosegrertario Morrone e Raffaelli daremo una risposta all'annosa questione della sede della Questura di Rimini. Questo è il Governo del cambiamento: poche chiacchiere e azioni concrete". È quanto afferma Matteo Alessandroni Maravalle, coordinatore della Lega Riccione, che rilancia le dichiarazioni di Morrone. L'esponente del Carroccio fa notare, "che grazie a questo governo e al lavoro dei parlamentari del territorio, si è giunti a questa scelta ponderata dopo anni e anni di immobilismo da parte delle amministrazioni locali e centrali. Conosciamo bene le difficoltà in cui operano gli agenti della Polizia di Stato di Rimini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attualmente la Questura è dislocata su 5 sedi, alcune in situazioni disastrose, con alcuni uffici inagibili ed alcuni locali ricavati in ex garages; nonostante questa situazione di precarietà gli operatori di Polizia hanno sempre garantito, con il massimo sforzo, la sicurezza nel territorio della nostra provincia. La soluzione di piazzale Bornaccini doterà la nuova sede della Questura dei requisiti minimi di sicurezza, comfort e operatività che adesso non sono garantiti nelle sedi attuali. Serve una soluzione sollecita e, così come dichiarato anche dal Prefetto Camporota, quella di piazzale Bornaccini è l’unica strada perseguibile. Circa il fabbricato di viale Bassi esso si trova in una situazione di assoluta inagibilità dovuta da anni ed anni di abbandono, con frequenti allagamenti e con svariati danneggiamenti; per il suo ripristino strutturale ed impiantistico sarebbero necessari svariati milioni di euro. Ricordiamo il decadimento dell’offerta di acquisto da parte dell’Inail e le aste andate deserte. Spiace constatare, come il sindaco di Rimini Gnassi, ultimamente impegnato a contrastare leggi dello stato in tema di sicurezza e immigrazione, sia contrario a questa soluzione dettata dal buon senso e dal pragmatismo di questo governo per il nostro territorio. Pragmatismo già dimostrato con i rinforzi di agenti di Polizia di Stato e militari dei Carabinieri destinati alla nostra regione e alla nostra questura", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

Torna su
RiminiToday è in caricamento