giovedì, 17 aprile 16℃

Approvato il nuovo regolamento sui rimborsi chilometrici

Il nuovo sistema prevede il passaggio a un sistema di rimborso a pie' di lista che riconosce il costo effettivo dell'utilizzo del mezzo pubblico o di quello privato

Redazione 3 maggio 2012

L’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa, con l’accordo dei presidenti di tutti i gruppi, ha approvato all’unanimità un nuovo regolamento sui rimborsi chilometrici, attraverso l’adozione di una delibera la cui efficacia è immediata a partire da maggio 2012. Il nuovo sistema prevede il passaggio a un sistema di rimborso a pie’ di lista che riconosce il costo effettivo dell’utilizzo del mezzo pubblico o di quello privato, in quest’ultimo caso parametrato unicamente al tipo di autoveicolo usato e a ciò che per esso prevedono le tabelle Aci.

Annuncio promozionale

Ad ogni consigliere verrà riconosciuto un rimborso chilometrico a seconda appunto all’auto utilizzata e in ogni caso fino a un tetto massimo di 0,50 centesimi al chilometro. Il rimborso sarà corrisposto solo per le spese effettivamente sostenute rispetto al tragitto ‘residenza-sede dell’Assemblea’, a Bologna. Il consigliere comunicherà entro il mese successivo, per ogni presenza certificata puntualmente e utilizzando l’apposita modulistica, il mezzo di trasporto effettivamente utilizzato e la dichiarazione sarà corredata dai giustificativi di spesa: biglietti o abbonamenti ferroviari o di altri mezzi pubblici; ricevute dei pedaggi autostradali o fatture telepass.

Non è consentito richiedere più di un rimborso spese per ogni giornata di calendario. E’ previsto un sistema di certificazione delle presenze dei consiglieri, ovviamente di quelli non residenti nel comune di Bologna, per i quali continuerà a non essere previsto rimborso chilometrico. La rilevazione delle presenze dei consiglieri nella sede dell’Assemblea legislativa, per lo svolgimento delle attività connesse all’esercizio del mandato, avverrà mediante sistemi di registrazione elettronica (badge), senza vincoli in merito alla durata della presenza stessa. Il badge consentirà l’accesso anche al garage sotterraneo. Qualora il Consigliere dimentichi di procedere alla registrazione, solo per le presenze istituzionali, può essere presentata un’autocertificazione comprovata dalla firma apposta negli appositi moduli tenuti per le presenze alle riunioni suddette. Le verifiche sulle presenze alle riunioni istituzionali sono effettuate d’ufficio da parte della competente area del Servizio Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale.

In caso di utilizzo di mezzo pubblico, il valore unitario di ogni viaggio corrispondente a una presenza certificata sarà calcolato avendo a riferimento il costo di un viaggio in treno o con utilizzo di altro mezzo, per un percorso di andata e ritorno tra il comune di residenza del consigliere (o il luogo in cui è domiciliato, qualora sia più vicino alla sede dell’Assemblea legislativa del comune di residenza) e la sede dell’Assemblea legislativa. Il consigliere dovrà dichiarare categoria e classe del treno utilizzato. Se nel comune di residenza non sono presenti stazioni ferroviarie o altri mezzi pubblici utili, si rileverà il costo dal luogo di effettiva partenza, che il consigliere dovrà dichiarare.

In caso di utilizzo di mezzo privato, il valore unitario del rimborso chilometrico verrà definito secondo le tabelle Aci sulla base dell’auto utilizzata dal consigliere per gli spostamenti e autocertificata dallo stesso, allegando copia della carta di circolazione. Il valore unitario del rimborso chilometrico non potrà comunque superare 0,50 centesimi a chilometro, che è quello riferito alla percorrenza media annua di un’auto di media cilindrata. Essendo i costi Aci parametrati alle percorrenze annuali, impossibili da sapere prima, tali percorrenze verranno inizialmente calcolate assumendo come base la distanza fra la residenza e la sede dell’Assemblea moltiplicata per il numero medio di viaggi mensili. Ogni anno è quindi prevista la verifica dei chilometri percorsi al fine di riportare i rimborsi di ciascun consigliere all’interno delle corrispondenti tabelle Aci.

rimborsi

Commenti