Elezioni regionali, Gianfreda: "Aiuto a disabili e anziani, serve la figura dell'infermiere di quartiere"

Il candidato al Consiglio della Lista Bonaccini mette al centro del suo programma le persone, a partire dalle categorie più deboli

Tutela e sostegno alla famiglia e alla maternità, ai disabili e agli anziani, ai malati, alle esigenze economiche e fiscali dei cittadini. Facilitare l'acquisto di una casa, nella sanità, introdurre la figura dell'infermiere di quartiere. Il programma del candidato alle elezioni regionali per la lista “Bonaccini Presidente” Kristian Gianfreda mette al centro le persone a partire dalle categorie più deboli. “Al di là della paura, della rabbia, della violenza che stiamo vivendo in questi anni – dichiara Gianfreda - permane il desiderio di giustizia e intraprendenza che ha portato la regione Emilia-Romagna ad essere una delle regioni motore di questo Paese. La famiglia è il fulcro centrale della società, compatta le comunità e rappresenta la speranza e il futuro e va protetta attraverso leggi ad hoc. Per avviare politiche pubbliche efficaci si deve partire dal sostegno alla maternità attraverso incentivi economici, agevolando la flessibilità lavorativa della madre e mettendole a disposizione operatori sanitari e sociali, sgravando fiscalmente le imprese che offrono alla donna contratti a tempo indeterminato. Va facilitata la ricerca e la proprietà della casa (l’Italia è il paese europeo che destina meno fondi all’housing sociale), l'accesso agli asili, ai trasporti, agli impegni delle imprese rispetto ai genitori lavoratori. Il sistema fiscale regionale deve tenere conto non solo del reddito familiare, ma della composizione e i bisogni reali della famiglia.

“Un elemento imprescindibile per la mia storia e la mia sensibilità è l’aiuto alle famiglie che hanno un anziano, un malato cronico, un disabile grave. E’ sulla capacità di risposta a queste situazioni che si misura la vera evoluzione di una società”. La sanità emiliano romagnola è un'eccellenze in Italia, la seconda di tutto il Paese. Bisogna allora migliorare ancora di più creando servizi specifici sul territorio. In particolare per gli anziani e per quelle persone che la malattia costringe in casa la maggior parte del tempo propongo l'infermiere di quartiere che li segua da vicino dove vivono, senza costringerli a recarsi negli ambulatori o in ospedale, che li conosca personalmente e insaturi una relazione vera di presa in carico con i pazienti.

Il candidato

Kristian Gianfreda 49 anni di Rimini, ha conosciuto Don Oreste Benzi nel 1997 quando studiava giurisprudenza. Diventa educatore professionale e va a vivere nella casa di accoglienza per senza fissa dimora “Capanna di Betlemme”ora insieme alla moglie e ai 4 figli. Per vent’anni è stato il responsabile della struttura. Nel 2016 è stato eletto consigliere comunale di Rimini nella lista civica “Rimini Attiva”. È regista di documentari e cortometraggi e responsabile del settore audiovisivi della Comunità Papa Giovanni XXIII. Ha una casa di produzione, la coffetimefilm. Il suo primo film “Solo cose belle” che racconta la realtà delle case famiglia della Comunità ha ricevuto premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. Perché votare Gianfreda: Per fare #unpassoavanti sui temi che veramente contano per gli emiliano romagnoli. “Votare me significa votare la mia storia, le idee e i valori che porto avanti con la mia vita e con il mio lavoro, significa dare un’opportunità a questa visione del mondo, è un germoglio che può diventare qualcosa di importante per tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento