Elezioni regionali, incontro con Emma Petitti e la senatrice Cirinnà su sessualità e diritti

"Approvando la legge contro le discriminazioni e le violenze determinate dall'orientamento sessuale, la Regione ha fatto un grande passo avanti"

Approvando la legge contro le discriminazioni e le violenze determinate dall'orientamento sessuale, l'Emilia-Romagna ha fatto nei mesi scorsi un passo avanti importante sul terreno dei diritti. Una strada che intende continuare a seguire decisamente. Se ne parlerà martedì 21 gennaio a Rimini all'incontro “Regione e sentimento. I valori che ci rendono forti” incentrato sui diritti delle persone Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender). Appuntamento alle 17.30 al Nomi Club dell'hotel Duomo (via Giordano Bruno 28/A) con Monica Cirinnà, senatrice e promotrice della legge sulle unioni civili; Emma Petitti, assessora regionale a Bilancio e Pari opportunità, candidata alle elezioni del 26 gennaio; Marco Tonti, presidente Arcigay Rimini; Paolo Rondelli, membro del Consiglio grande e generale di San Marino e promotore delle unioni civili. Un i

“Affermando il diritto alla piena autodeterminazione di ogni persona in ordine al proprio orientamento sessuale e alla propria identità di genere – chiosa Petitti - abbiamo fissato un principio che non può più essere messo in discussione, cioè che ogni persona vale in quanto tale, per ciò che è”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

  • Taglia la legna con la motosega e si ferisce: trasportato al Bufalini con l'eliambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento