Elezioni regionali, Montevecchi (Lega): "Servono fondi per la pesca". Duri attacchi a Bonaccini

Il candidato: "La Regione deve essere più presente sull'ammodernamento dei pescherecci e sugli incentivi per l'inserimento dei giovani"

"Il settore della pesca, molto importante per Rimini e per le altre marinerie della costa adriatica, soffoca nella burocrazia regionale. Anche in Emilia-Romagna? Sì, proprio nella regione amministrata ininterrottamente dal Pd fino al prossimo 26 gennaio - afferma Matteo Montevecchi, candidato Consigliere Regionale Lega - I finanziamenti europei del Fondo per la pesca hanno messo a disposizione 39 milioni di euro, la cui erogazione terminerà durante l’anno 2020. Ma non tutti questi soldi sono effettivamente arrivati alle imprese, in gran parte per colpa di procedure farraginose e complesse".

Continua il candidato: "È bene ricordare che la Regione è il terminale dei fondi UE e che i contributi passano dalla burocrazia di Bologna. È qui che si sono verificati incagli. Di conseguenza, i nostri pescatori rischiano di non poter beneficiare di tutto ciò cui hanno diritto. In tal caso, al danno si aggiungerebbe la beffa: i soldi stanziati e non spesi tornerebbero a Bruxelles. Nel frattempo, oltre alla burocrazia ha fatto danni anche la crisi economica, per questo negli ultimi tempi molti armatori hanno dovuto issare bandiera bianca uscendo dal mercato. Si tratta di una perdita anche culturale e sociale, non solo puramente economica, perché il mare è una risorsa che va vista in un’ottica a 360 gradi. Il tema è anche ambientale: pensate che i pescherecci riminesi, in prima fila nel recupero della plastica in mare, sono costretti a uno “stallo” su questa parte della loro attività, causa la normativa in vigore e le risorse carenti per rendere effettivamente praticabile il principio “green”, di cui la sinistra parla e straparla. Sul fermo pesca, sull’ammodernamento dei pescherecci, sugli incentivi per l’inserimento dei giovani, insomma su tutto ciò che deve essere fatto a sostegno della pesca regionale e riminese, occorre che la Regione Emilia- Romagna si svegli e sia presente laddove vengono prese le decisioni (tavoli nazionali ed europei). È quello che vogliamo fare con la Lega alla guida: sempre al fianco di chi lavora e di chi produce".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A intervenire sul tema pesca è anche la candidata della Lega alla presidenza della Regione Lucia Borgonzoni che sottolinea le critiche ricevute da Bonaccini dai pescatori. "Contestato dai pescatori di Rimini. Basta bugìe. Così Borgonzoni riprendendo, su Facebook, la notizia delle contestazioni da parte del presidente della Cooperativa Lavoratori del Mare Giancarlo Cevoli, che ha detto: "A Rimini nemmeno un centesimo dei milioni europei! Solo il pretesto per ricevere quel finanziamento che servirà per i lavori alle banchine". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

Torna su
RiminiToday è in caricamento