Inchiesta Tecnopolo, la Lega: "Bonaccini chiarisca sui finanziamenti regionali"

L'attacco di Lucia Borgonzoni e del consigliere del Carroccio Massimiliano Pompignoli. "Sulla vicenda depositeremo a breve un'interrogazione"

“La giustizia farà il suo corso. Ma la responsabilità politica del PD è evidente”. A dirlo, in una nota congiunta, sono la candidata della Lega alle prossime regionali Lucia Borgonzoni e il consigliere del Carroccio l'avvocato Massimiliano Pompignoli che riprendono il duro attacco di questi giorni del capogruppo della Lega in consiglio comunale Marzio Pecci sulla vicenda Acquarena-Tecnopolo, resa nota dall'ex assessore Biagini. I due leghisti annunciano di voler depositare un'interrogazione.

Questa la dichiarazione di Bergonzoni e Pompignoli: “Se esista o meno un ‘sistema Rimini’ riconducibile al circuito degli appalti, sarà in sede processuale che se ne discuterà con cognizione di causa. Ma oltre ai fatti di rilevanza penale è da stigmatizzare l’atteggiamento della maggioranza politica riminese che ha tentato di eludere il dibattito, sminuendo la portata della vicenda. Viene da chiedersi se il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, fosse a conoscenza di questo circuito. In ballo ci sono circa un milione e mezzo di euro di soldi pubblici, già liquidati".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento