Vescovi: "Non permetteremo che Riccione perda la sua caserma dei Carabinieri"

E' quanto afferma il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, Sabrina Vescovi

"Non permetteremo che Riccione perda la sua caserma dei Carabinieri". E' quanto afferma il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, Sabrina Vescovi. "La nostra non è una promessa elettorale, ma un impegno preciso - evidenzia Vescovi -. Un impegno che abbiamo anticipato a inizio campagna. Siamo pronti a destinare alla nuova Caserma dei Carabinieri (ad oggi sotto sfratto) un’area di proprietà pubblica, per dare finalmente alla nostra città una struttura pienamente funzionale".

"Ho già preso contatti con il Co.Ce.R., il Consiglio Centrale di Rappresentanza Militare, all’indomani del sopralluogo nella sede riccionese e dell’incontro con il personale - continua -. Legittimo lo sconcerto, il senso di inadeguatezza, di fronte alla situazione in cui si trovano a lavorare i nostri militari. Riccione ha bisogno di una sicurezza reale oltre che percepita. Quindi anche di una Caserma all’altezza della città. Non un edificio improvvisato ma costruito allo scopo, una struttura che sia al tempo stesso sede dell’attività e degli alloggi per i Carabinieri. L’impegno a trovare quanto prima una soluzione condivisa è già nero su bianco nel nostro programma".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento