Spiagge, "ora avanti con la legge quadro per una seria riforma del demanio"

"Il lavoro parlamentare e il confronto di queste settimane hanno fatto emergere la correttezza della posizione da noi mantenuta e di ciò che abbiamo sempre sostenuto in merito al tema delle concessioni balneari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

 "Il lavoro parlamentare e il confronto di queste settimane hanno fatto emergere la correttezza della posizione da noi mantenuta e di ciò che abbiamo sempre sostenuto in merito al tema delle concessioni balneari. Come ha giustamente riconosciuto anche il ministro Andrea Orlando, cercare di inserire in Legge di stabilità la sdemanializzazione di porzioni di litorale e spiagge è politicamente inaccettabile e tecnicamente sbagliato. Non si può pensare di aggirare la normativa europea svendendo un pezzo del patrimonio ambientale e paesaggistico del Paese.

Ora che si è fatta chiarezza bisogna andare avanti con la legge quadro, che è l'unica soluzione in grado di intervenire sulla normativa nazionale e sulla sua applicazione in modo da dare prospettiva alle imprese balneari che hanno investito e intendono continuare a farlo, che creano lavoro e assicurano qualità del servizio. Come ribadito anche nei giorni scorsi, occorre riorganizzare complessivamente la materia demaniale (tenendo anche presenti le nuove opportunità concesse dal decreto Fare per il passaggio ai Comuni dei beni patrimoniali dello Stato) e dare delega al governo per l'emanazione di una legge quadro, in concertazione con la Conferenza Stato Regioni ed Enti Locali e con l'obiettivo di trattare subito in Europa, perché dalla Bolkestein non si esce.

Un discorso a parte merita l'emergenza dell'aumento dei canoni pertinenziali. Per questo abbiamo presentato nei giorni scorsi l'emendamento che mira a concedere un'ulteriore proroga fino al 15 giugno 2014, fermo restando che è necessario approvare una specifica normativa che stabilisca definitivamente gli importi dei canoni da applicare alle concessioni pertinenziali".

Torna su
RiminiToday è in caricamento