Treni strapieni per il Sigep, il Pd di Riccione: "Avanti col Trc fino alla Fiera"

La minoranza in consiglio comunale critica gli attacchi contro il prolungamento del metrò di costa

Treni strapieni, e caos nelle stazioni ferroviarie, a causa del Sigep che ha richiamato migliaia di persone alla Fiera di Rimini. Una situazione che, secondo il Pd di Riccione, si potrebbe ovviare con il prolungamento del Trc il cui secondo stralcio prevede che la metropolitana di costa arrivi fino ai padiglioni fieristici. "Nei giorni scorsi gli esponenti dei gruppi consigliari di maggioranza di Riccione - spiega il Partito Democratico della Perla Verde - hanno preso posizione per l'ennesima volta sul tema del TRC, andando addirittura a criticare l'operosità del Comune di Rimini, impegnato con la progettualità relativa allo stralcio che prolungherà il tracciato dell'opera fino alla Fiera (con grandi benefici anche per Riccione). Proprio in questi giorni diventa palese agli occhi di tutti come occorrerebbe avere a disposizione un mezzo come il TRC pronto per collegare anche la nostra città al polo fieristico, protagonista di uno dei più importanti eventi di settore a livello internazionale: il SIGEP. Questa mattina in stazione a Riccione c'erano vagoni del treno pieni e con gente stipata in piedi. Che idea si faranno queste persone di noi e della nostra proverbiale organizzazione romagnola? Davvero non riusciamo ad ammettere che sarebbe utile offrire un servizio migliore e di qualità al livello di quello che sui trasporti offrono le più importanti destinazioni europee?"

"Certo - concludono dalla minoranza - il SIGEP non c'è tutti i giorni, ma quotidianamente ci sono gli studenti, che ad esempio a Rimini vanno a scuola, e d'estate ci sono turisti, che nella maggior parte dei casi arrivano con l'alta velocità nel comune capoluogo (Riccione ancora è poco servita nonostante gli sforzi di Trenitalia) e poi hanno la necessità di arrivare in maniera comoda e agevole fino a Riccione. Pensare in questo modo significa avere una visione e fare uno sforzo per lavorare davvero per far si che il TRC diventi un'opportunità; significa finirla con uscite pretestuose e sterili, fini a se stesse e unicamente funzionali al fatto di essere in campagna elettorale permanente. E soprattutto significa, come stanno facendo altri, lavorare per fare in modo di far trovare la città pronta quando tra qualche mese il trasporto rapido costiero entrerà in funzione, approfondendo ad esempio anche gli aspetti riguardanti i parcheggi, che il più delle volte potrebbero diventare 'scambiatori'. A tal proposito non si comprende bene che fine abbia fatto il progetto del nuovo parcheggio in Via Cortemaggiore. Perché non lo si realizza? Dalle notizie che abbiamo ci sono tutte le condizioni per procedere, il progetto è pronto: cosa si aspetta a mettere in cantiere la realizzazione di un'opera che porterebbe beneficio a tutta la città?"

treni affollati 1-2

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

I più letti della settimana

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Aggressione sessuale a due turiste sulla spiaggia di Rimini, fermato un sospetto

  • Turiste tedesche salvate dallo stupro da un giovane senegalese

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

Torna su
RiminiToday è in caricamento