"Per la Municipale più facile fare multe che ripulire la stazione dal degrado"

La protesta di un lettore costretto tuti i giorni a dover fare i conti con l'assenza di parcheggi nell'area dello scalo ferroviario

La stazione ferroviaria di Rimini è uno dei tanti "buchi neri" della città dove, tra degrado e spacciatori, in molti hanno paura a frequentare la zona. Chi, invece, è costretto a dover andare tutti i giorni a prendere il treno ha a che fare con la caccia a un parcheggio. E' il caso di un lettore di RiminiToday che, in una lettera, ci racconta il suo calvario quotidiano di pendolare. "Vorrei segnalare una situazione molto spiacevole - scrive - che sta capitando da qualche giorno nei pressi della "famigerata" stazione ferroviaria di Rimini. Un'area abbandonata a se stessa, in balia di spacciatori, ubriachi, ladri, ricettatori e tanto altro. Una pattuglia dell'esercito staziona stabilmente per garantire la sicurezza nel raggio di pochi metri dalla loro posizione, ma appena ci si allontana un pò, si deve aver paura a prendere un autobus, la macchina o la bicicletta (sempre che non l'abbiano già rubata), per tornare a casa dopo una giornata di lavoro. Sono un pendolare che tutte le mattine prende il treno molto presto (insieme alla mia compagna), per recarmi al lavoro e faccio ritorno alla sera. Non abito vicino alla stazione e sono costretto a prendere l'auto per arrivare in tempo a prendere il treno e per tornare poi a casa. A questo proposito ultimamente la polizia municipale di Rimini, si sta "divertendo" a fare multe a raffica alle auto in sosta in zone limitrofe alla stazione,in posti dove assolutamente non provocano nessun tipo di problema alla circolazione nè altri problemi simili. La via in questione è Via Tonti,una strada a senso unico, molto larga poco trafficata e con molto spazio fuori dalla carreggiata con solo un accesso carrabile ad un palazzo. Purtroppo Rimini è l'unica città di notevoli dimensioni senza un parcheggio gratuito a disposizione di chi prende il treno quotidianamente. Credo che i problemi di questa città non siano le poche macchine parcheggiate senza dare problemi in una via adiacente alla stazione, ma ben altro, tra cui anche quello che succede a pochi metri dalla macchine multate dai solerti vigili urbani. Ovviamente è più semplice multare le macchine dei pendolari posteggiate, piuttosto che "ripulire" e presidiare una zona importante come la stazione ferroviaria. Chiedo semplicemente di avere la possibilità di potermi recare al lavoro con serenità, senza dover pagare multe a raffica o essere costretto a pagare più di 1000 euro all'anno per parcheggiare. Non mi dilungo su quello che succede quotidianamente sui treni, dove chi viaggia senza biglietto è costantemente impunito, ma credo che occorra del buon senso per poter gestire una città e soprattutto una società civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento