Basket, la Nts Informatica "mastica amaro" dopo la sconfitta a Lecco

Dopo aver condotto praticamente tutta la gara, i granchi non sono riusciti a gestire al meglio il finale, perdendo un’ottima occasione per guadagnare due punti fondamentali

Mastica amaro la Nts Informatica, dopo essere stata beffata per 69-68 a Lecco poco meno di una settimana fa: i granchi, dopo aver condotto praticamente tutta la gara, non sono riusciti a gestire al meglio il finale, perdendo un’ottima occasione per guadagnare due punti fondamentali. E’ un peccato: una vittoria avrebbe fatto davvero comodo, ma gli uomini di Maghelli dovranno partire da quanto di buono hanno fatto in terra lombarda, dove hanno dimostrato di poter tenere testa ad una delle migliori squadre del girone, per proseguire questo campionato nei migliori dei modi, cercando la salvezza e poi magari anche qualcosa in più.

Domenica il top scorer dei biancorossi è stato Joel Myers, autore di 17 punti, con 2/5 da due e 4/10 dall’arco: anche a Bernareggio, nell’ultima gara dell’anno scorso, Joel ne aveva messi 14, e questa Nts Informatica ha davvero bisogno del contributo del suo numero 10 anche nelle prossime gare, per riuscire a guadagnare punti preziosi. “A Lecco abbiamo giocato una buona partita, siamo stati bravi per 37’ a rimanere avanti e a rispondere colpo su colpo ai loro tentativi di rimonta - attacca la guardia biancorossa - purtroppo però nel finale abbiamo avuto poca lucidità e abbiamo mosso poco la palla, in più in difesa siamo stati un po’ disattenti e inesperti, gli arbitri non ci hanno fatto passare nulla e alla fine abbiamo perso un’occasione importante. Sono contento della mia prestazione, ma non lo sono per come ho gestito i minuti finali, avrei potuto fare di più per aiutare la squadra a vincere, invece anche io sono stato poco lucido. In settimana ci siamo allenati molto duramente e con attenzione: per vincere contro Vicenza dovremo limitare il loro contropiede e cercare di contenere i loro migliori giocatori, mentre noi dovremo fare le giocate giuste al momento giusto, come nella partita contro Piacenza. Non è facile mantenere la concentrazione per 40 minuti - conclude Myers - ma dovremo essere bravi a farlo: dobbiamo giocare per vincere, a maggior ragione davanti al nostro pubblico”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lo spacciatore consegna a domicilio facendosi portare dal taxi

  • Cronaca

    Geloso della fidanzata che lavora nel night, cerca di dar fuoco al locale

  • Cronaca

    Controllati i frequentatori delle sale scommesse, quasi la metà erano pregiudicati

  • Sport

    Lontano dal "Neri" non si vince: il Rimini ko contro la Samb

I più letti della settimana

  • Camion danneggia il cavalcavia: Statale 16 Adriatica chiusa in entrambe le direzioni

  • Nell'ospizio degli orrori gli anziani lasciati senza cibo e nella sporcizia

  • Tragedia sulle strade, ciclista muore travolto da un mezzo pesante

  • Natale e Capodanno "bollente": le coppie cercano l'eros a Saludecio

  • La "collina degli orrori", scoperto ospizio dove gli anziani venivano maltrattati

  • Nella sua scuderia di lucciole anche moglie e sorella mandate in strada a prostituirsi

Torna su
RiminiToday è in caricamento