Basket serie D, Bellaria allunga su Forlimpopoli e Argenta

I biancoblu faticano contro i bolognesi, che fino alla fine combattono contro i padroni di casa per 40’, ma i bellariesi sono bravi  comunque a portare a casa i due punti nel finale e ad allungare in classifica 

Una vittoria sofferta, strappata con le unghie e con i denti, ma che vale davvero oro per il Bellaria, che batte Castiglione Murri per 80-67 e con la concomitante sconfitta di Forlimpopoli allunga a +4 in classifica nei confronti dei Baskérs e di Argenta. I biancoblu faticano contro i bolognesi, che fino alla fine combattono contro i padroni di casa per 40’, ma i bellariesi sono bravi  comunque a portare a casa i due punti nel finale e ad allungare in classifica grazie ad un Galassi super, autore di 27 punti, supportato da Foiera, Tassinari e Mazzotti.  L’avvio di partita è a ritmi altissimi, ma il Bellaria è caldissimo dall’arco e imbuca otto bombe nei primi 10’ e allunga sul 31-14, con due triple di Gori, tre di Mazzotti e una a testa per Galassi, Tassinari e Foiera, con il primo periodo che si chiude sul 31-18.  Le percentuali dei biancoblu però calano, e così Castiglione Murri ne approfitta per rientrare, grazie ad un Gandolfi incontenibile, chiudendo il primo tempo sul 44-40.  Dopo la pausa, i bolognesi rientrano sul -1: la partita è equilibrata, i bellariesi faticano contro la zona degli ospiti, ma chiudono il terzo periodo in vantaggio 56-53.  Nel quarto parziale il copione non cambia, con i padroni di casa sempre in vantaggio e gli ospiti indietro di qualche punto, fino al 62-60, quando coach Domeniconi richiama i suoi in panchina per un time-out. Rientrati in campo, il Bellaria si affida a Galassi, che segna nove punti in fila e da la spallata decisiva alla partita. È il colpo del K.O., i bolognesi non riescono più a reagire e con i canestri della guardia biancoblu e di un solido Foiera, riescono a gestire al meglio la gara fino al 80-67 finale.   

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

  • A Miramare gli hotel dell'orrore: strutture in pessime condizioni igienico sanitarie

Torna su
RiminiToday è in caricamento