Belvedere, contro il San Lazzaro per riaprire la stagione

Il doppio ko di misura con Fano (3-4 e 6-8) porta al minimo le quotazioni biancazzurre per i play-off, ma il campionato è ancora lungo

La settimana di break non ha migliorato il conto con la fortuna del Belvedere, che sabato scorso ha perso di misura entrambi i confronti casalinghi con il Fano allo Stadio dei Pirati (3-4 e 6-8). Nelle ultime 7 partite 6 sconfitte e un "pareggio" (gara da terminare con il Potenza Picena), delle sei sconfitte ben 4 per un solo punto e una per due punti. In "garauno" la beffa è maturata al nono inning, iniziato con il Belvedere sopra per 3-2 e punteggio ribaltato dal Fano nell'ultima ripresa. Sul monte molto bene Ioli fino al quinto inning (4.2 rl, 3 bvc, 6 bb, 6 so e 2 pgl), poi qualche problema di controllo e al quinto saliva in pedana Paolo Gabrielli, che prima risolveva la situazione a basi piene senza danni, poi inanellava 10 eliminazioni consecutive prima di capitolare alla nona ripresa con le prime due valide concesse. Nell'ultimo assalto il Belvedere riempiva le basi con un out, ma il sospirato pareggio non arrivava. I migliori nel box Canini (2/4), Lucena (2/5), da segnalare un gran triplo di Giulianelli subentrato a metà gara (1/2).

Garadue comincia bene per il Belvedere, con un singolo di Giovannini che vale il 2-0, con Belllettini che per tre inning non concede valide, ma poi ne subisce cinque in una sola ripresa, la quarta, con il sorpasso del Fano che diventerà definitivo. L'attacco Belvedere rimane a secco fino all'ottavo, mentre il Fano va a segno altre tre volte sul rilievo Muccini, anche grazie ad alcuni errori difensivi. Sotto 7-2 all'ottavo il Belvedere si riavvicina con un gran doppio di Poggioli (7-4), poi ancora un punto marchigiano propiziato dal quinto errore difensivo dei romagnoli (tutti nelle ultime tre riprese). Nell'ultimo assalto un doppio di Moretti e un singolo di Canini riaccendono la speranza (8-6), ma la rimonta non arriva. Peccato, perchè praticamente tutto il line-up batte valido (2/5 per Giulianelli e Canini). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La serie negativa iniziata con la sconfitta per 1-0 nel derby sembra aver compromesso la stagione del Belvedere in ottica play-off, ma facendo un po’ di conti sono state giocate solamente la metà delle partite e sarebbe un grave errore arrendersi così presto, anche perché nell’ultimo turno anche il Porto Sant’Elpidio ha lasciato una partita in casa al Foggia. Tra il Belvedere e la seconda piazza ci sono quattro partite di distanza, ma con gli scontri diretti in casa (ovviamente si fa per dire, vista l’indisponibilità dello stadio riccionese) ancora da giocare. Certo che per sperare bisognerà trovare quel quid che potrebbe trasformare le tante sconfitte sul filo di lana in vittorie. Primo obiettivo migliorare la produttività in attacco, nel 2019 la media squadra del Belvedere è di appena 253, sopra i 300 ci sono solo Lucena (465), Muccioli (417) e Canini (375), il migliore produttori di punti è il baby Moretti (11). Il Belvedere è invece la terza squadra di tutta la serie B per media pgl (3.05), Muccini è ottavo nella speciale graduatoria con 1.44, ma benissimo anche Ioli (2.52 e una media avversaria di 195) e l’inossidabile Paolo Gabrielli (2.75, media avversaria 200). Anche se al momento i play-off sono un miraggio, ma i giovani della franchigia crescono di domenica in domenica e prima o poi i risultati arriveranno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Contributi a fondo perduto per migliorare e modernizzare negozi, bar e ristoranti

  • Covid-19, altri 19 guariti. Cinque nuovi contagiati: i positivi totali sono 163

Torna su
RiminiToday è in caricamento