Dalla paura alla grande rimonta: forti emozioni a Imola per Rinaldi

A causa di problemi tecnici avuti sia nelle prove libere che in Superpole, dove Michael è stato vittima di una brutta caduta, il weekend ha rischiato di essere pesantemente condizionato. 

Sabato all’insegna delle emozioni forti per il Barni Racing Team e per il pilota Michael Rinaldi all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, quinto round del CampionatoSuperbike. Dopo una Superpole in cui, a causa di problemi tecnici, Rinaldi ha potuto tentare un solo giro lanciato, il pilota di Santarcangelo è stato protagonista di una grande rimonta in gara 1 dalla diciassettesima all’ottava posizione. "E’ stata una giornata veramente tosta per problemi non dipendenti dalla mia volontà - commenta -. La caduta in Superpole causata da un problema tecnico ha fatto riaffiorare un’infiammazione a un’ernia del collo. Stringendo i denti sono riuscito a tornare subito in pista per la Superpole e poi a disputare la gara. Dispiace perchè se fosse stato un weekend normale avremmo potuto essere più competitivi, questo resta comunque il mio miglior risultato stagionale insieme alla Thailandia".

Superpole

A causa di problemi tecnici avuti sia nelle prove libere che in Superpole, dove Michael è stato vittima di una brutta caduta, il weekend ha rischiato di essere pesantemente condizionato. Il pilota riminese, oltre che contro gli avversari, ha dovuto combattere contro il dolore al collo, ma stringendo i denti è riuscito a tornare subito in sella già negli ultimi minuti della qualifica. Grazie al lavoro del team è riuscito a fare un giro lanciato in Superpole conquistando il diciassettesimo posto con il tempo 1’48.783.

Gara 1

Allo spegnimento del semaforo Rinaldi è scattato alla grande ed è riuscito a guadagnare subito la tredicesima posizione sorpassando poi Reiterberger al primo giro. Una volta sopravanzato anche Zanetti, con pista libera davanti, il pilota del Barni Racing Team è andato in caccia di Cortese trovando il suo passo. A metà gara, in una sola tornata Rinaldi ha sorpassato Torres e Cortese facendo segnare il suo giro veloce in 1’47.911. Quando Sykes è uscito di scena Michael ha preso l’ottava posizione, mantenuta fino alla bandiera a scacchi. Con questo risultato Rinaldi guadagna nove punti e sale a quota 44 nella classifica generale.

Delbianco

Deluso Alessandro Delbianco, 15esimo con la Honda del team Mia Althea: "Non sono troppo felice della mia gara. Il problema è che facciamo più fatica nelle piste più strette come quella di Imola. L’unica nota positiva è che sono riuscito a tenere un ritmo costante. Faremo qualche cambiamento e vedremo, ma vorrei migliorare la mia prestazione. Ho visto le previsioni meteo ed onestamente spero che piova. Sarebbe interessante visto che non ho ancora corso in Superbike in condizioni bagnate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento