Il Rimini 1912 non ci sta: "Deferita una società all'epoca inesistente"

Il Rimini 1912 non ci sta, e passa al contrattacco in merito al deferimento ricevuto dalla Procura Federale nell'ambito dell'inchiesta relativa al calcioscommesse.

Redazione 9 maggio 2012

Il Rimini 1912 non ci sta, e passa al contrattacco in merito al deferimento ricevuto dalla Procura Federale nell'ambito dell'inchiesta relativa al calcioscommesse. "Abbiamo ricevuto la notifica in merito al deferimento per illecito attribuito alla stagione sportiva 2008/2009". Ma in quella stagione, sostiene la società, "l'A.C. Rimini 1912 Srl non esisteva e quindi non poteva operare in alcun campionato affiliato Figc".

Nel campionato 2008/2009, infatti, la squadra di calcio della città rivierasca era il Rimini Calcio, che venne retrocesso in Prima Divisione dopo aver perso lo spareggio contro l'Ancona. L'anno successivo, al termine del campionato, il Rimini Calcio non si iscrive al campionato di Lega Pro per problemi di bilancio e viene messo in liquidazione. E' proprio in quell'anno (2010) che nasce l'Associazione Calcio Rimini 1912, iscrivendosi al campionato di serie D.

E' su questo fattore, di non trascurabile importanza, che fa affidamento in particolar modo la società. "L'A.C. Rimini 1912 prende atto del deferimento che ci associa ingiustamente a infondate ipotesi di illecito che contrastano con una quantità indiscutibile di oggettiva documentazione che testimonia l’assoluta estraneità dell’attuale compagine sociale da ogni ipotesi accusatoria".

"L’A.C. Rimini 1912 S.r.l. resta una società seria e fedele a tutte le norme sportive. Comunque, in ogni caso, saremo pronti a difendere l’onorabilità della società e dell’intera Città in tutte le sedi opportune" si conclude la nota.
 

Annuncio promozionale

rimini calcio

Commenti