Elf Civ 2019 al via, primi turni di prove. In Superbike domina la Ducati V4

In Superbike una Ducati comanda la Q1 ed è quella di Samuele Cavalieri, da quest’anno nelle fila del Motocorsa Racing

Riparte dal Misano World Circuit la stagione mondiale del Campionato Italiano Velocità che nel primo turno di qualifiche ha saputo regalare conferme ma anche colpi di scena. La Moto3 farà molto parlare di sé anche grazie alla partecipazione di diversi team mondiali che hanno scelto l’Italiano per formare i propri giovani. La Q1 è andata ad Alberto Surra su 2 Wheels Polito del Team Minimoto (1’43.827). Dietro di lui 8 piloti racchiusi in un secondo, a partire dal campione in carica Kevin Zannoni (1’43.869) su TM dell’RGR TM Racing Factory guidato da Davide Giugliano, e Elia Bartolini dello SKY Junior Team VR46 su RMU che ha chiuso il primo turno di qualifiche con il tempo di 1’43.879.

In Superbike una Ducati comanda la Q1 ed è quella di Samuele Cavalieri, da quest’anno nelle fila del Motocorsa Racing, che ha chiuso il primo turno di qualifiche con 1’35.358, più veloce anche del campione in carica Michele Pirro (1’35.802). Terzo tempo per Axel Bassani su Yamaha del MotoXracing (1’36.437). Nella Supersport 600 il primo tempo è quello di Stefano Valtulini su Kawasaki del Black Flag Motorsport che si aggiudica la pole provvisoria con 1’39.168, seguito dalla Yamaha di Lorenzo Gabellini, alfiere del Gomma Racing che sigla il crono di 1'39.300. Prima fila provvisoria completata da Michael Canducci con un’altra Yamaha (1'39.365). Quarto tempo (1’39.366) per il campione in carica Massimo Roccoli quest’anno su Yamaha Rosso Corsa.

La PreMoto3, che si presenta come categoria unica con il motore Yamaha 250 di derivazione crossistica, mette in luce il talento di Luca Lunetta, Campione Italiano ed Europeo MiniGP 2018. Il dodicenne romano, su CS preparata dal team AC Racing chiude il primo turno di qualifiche con il crono di 1’48.245. Secondo tempo per il campione in carica della 2T Filippo Bianchi, distaccato di 9 decimi, su Yamaha preparata dal POS Corse. La new entry Andrea Baiamonte, su Buon dell’RXP Race for Passion chiude la prima fila ipotetica con il crono 1’50.170. La 300SS torna più carica che mai e vede Thomas Brianti in testa, alfiere del Prodina Ircos (Kawasaki) con la pole provvisoria di 1'49.798. Dietro di lui in qualifica Matteo Bertè con la Yamaha del ProGP (1'50.087). A completare la prima fila provvisoria, in attesa del verdetto definitivo, che arriverà solo sabato mattina dopo la Q2, c’è Matteo Bernabè (1'50.233), altra Kawasaki, preparata del RM Racing.

Eventi

Non mancheranno gli eventi di contorno al primo round dell’ELF CIV 2019, con al sabato la conferenza di presentazione in sala stampa delle attività dei due Moto Club che supporteranno il Campionato a livello organizzativo e non solo nelle tappe di Misano: il Nuovo Moto Club Renzo Pasolini e il Moto Club Paolo Tordi, con quest’ultimo che avrà un’area dedicata nel paddock e con il sodalizio intitolato a Renzo Pasolini al lavoro per un progetto di valorizzazione dei suoi migliori piloti in ambito anche mondiale. Progetto che sarà idealmente presentato in concomitanza del GP di San Marino e Riviera di Rimini a settembre. A seguire, intorno alle ore 12, sempre in sala stampa ci saranno le premiazioni dei poleman del primo round mentre alla domenica spazio nella pausa pranzo per la pit walk, dove tutti gli appassionati potranno vedere da vicino moto e piloti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Dramma in stazione, giovane si lancia contro il treno: modifiche alla circolazione

  • Avvelena il proprio cane con del topicida, il sadico proprietario denunciato

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Macabra scoperta, ritrovato cadavere nel porto

Torna su
RiminiToday è in caricamento