A Riccione la ventesima edizione degli European Company Sport Games

“Siamo orgogliosi di ospitare un appuntamento sportivo internazionale che, dopo Praga e Amburgo, per la sua XX edizione sceglie l’Italia e sceglie Riccione", dichiara il sindaco Renata Tosi

Si terrà a Riccione, dal 3 al 7 giugno la ventesima edizione degli European Company Sport Games, i Campionati europei dello sport d'impresa che porteranno in città migliaia di sportivi provenienti da 26 nazioni di cui due extra-europee, la Cina e l’Azerbaijan. Una grande festa dello sport, un evento internazionale che Riccione ha conquistato vincendo con la sua candidatura sulle città di Gent (Belgio) e Aalborg (Danimarca) grazie alle sue caratteristiche e dotazioni, “per la qualità dell’infrastruttura alberghiera” e “per l’esperienza che ha dimostrato nel sapere gestire grandi eventi sportivi” (Didier Besseyre, Presidente della Federazione Europea dello Sport d’Impresa).

Sono oltre 5.600 gli atleti iscritti e più di 8.000 i partecipanti che si sfideranno in 25 discipline sportive, dall’atletica al calcio, dal nuoto alla pallavolo fino al tiro con l’arco, al basket, al badminton: per la prima volta, nella storia dei Giochi, è contemplata la partecipazione di atleti paralimpici.Per l’occasione tutta la città sarà coinvolta, a partire ovviamente dalle importanti strutture e dagli impianti sportivi di cui è dotata. Ma la manifestazione interessa tutto il territorio, in primis Misano Adriatico (ciclismo al Misano World Circuit e petanque – con 100 campi -  all’Arena 58), Rimini (tennis, pallavolo, pallamano, tiro a segno) e la Repubblica di San Marino (bowling). Tre i campi da golf: San Giovanni in Marignano, Verucchio e Cervia.

La cerimonia d’apertura dei Giochi si terrà mercoledì 3 giugno alle 21. Ogni giornata di gare si concluderà in serata con la Medal Ceremony e spettacoli dedicati agli atleti e alla città: le specialità e gli sport che avranno decretato i loro vincitori e relativi piazzamenti sul podio, vedranno il rituale della consegna delle medaglie sul palco di Piazzale Roma. Contestualmente alla cerimonia d’apertura sarà inaugurata a Villa Mussolini la mostra “Il sentiero del mito: da Olýmpia a Roma 2024”, un allestimento straordinario ideato e organizzato da CSAIn con la collaborazione dell’Unione Italiana Collezionisti Olimpici e Sportivi. Nel percorso dell’esposizione si potranno ammirare le torce olimpiche a partire da Berlino 1936 fino a Londra 2012. Una particolare sezione è invece dedicata a Roma 1960, con memorabilia quali medaglie, distintivi, souvenir, manifesti, oltre a numerosi altri oggetti del collezionismo sportivo. Inoltre saranno esposte tutte le mascotte create per i Giochi Olimpici estivi, a partire da Monaco 1972 mentre una quarta sezione è dedicata alle medaglie di partecipazione alle Olimpiadi dal 1896 al 2012.

In questo viaggio non poteva certo mancare la sezione filatelia con una “Mini-Olimpiade filatelica” di 16 collezioni aventi come tema tutte le discipline sportive degli European Sport Games 2015, e l’annullo speciale delle Poste Italiane che verrà utilizzato in occasione della cerimonia di apertura. La mostra resterà aperta per tutto il periodo dei Giochi, dal 3 al 7 giugno. “Siamo orgogliosi di ospitare un appuntamento sportivo internazionale che, dopo Praga e Amburgo, per la sua XX edizione sceglie l’Italia e sceglie Riccione – dichiara il sindaco Renata Tosi - : lo spirito, l’entusiasmo, la gioia, la voglia di esserci e partecipare che contraddistinguono un evento come questo sono gli stessi che la città metterà in campo nell’accompagnarlo”. In occasione della manifestazione, Trenitalia, partner dell’evento, ha previsto quattro nuove fermate sulla linea Frecciabianca Torino/Milano/Bologna e Lecce/Bari/Ancona, dal 29 maggio al 7 giugno. Partecipanti, ospiti e visitatori potranno così raggiungere Riccione da Milano in tre ore e sette minuti, da Torino in quattro ore e 10’, da Ancona invece basteranno 43’. Ad oggi i posti prenotati sono già 1300.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento