Superbike, Rea vola nel caldo di Misano: "La moto si è comportata bene"

Velocissimo al mattino con 1'34"931, Tom Sykes non è riuscito a replicare il crono nel turno pomeridiano, incappando anche in una caduta sul finale di sessione

Il caldo afoso di Misano ha condizionato la prima giornata di prove libere del Gran Premio della Riviera di Rimini, settimo round del mondiale Superbike. Jonathan Rea, leader del venerdì ed unico a scendere nel turno pomeridiano sotto l'1'35" (1'34"901), ha trovato una pista più scivolosa rispetto a quella incontrata poco più di due settimane fa durante i test. "La moto si è comportata bene", sottolinea il nordirlandese. Nel turno del mattino un piccolo inconveniente ha costretto il leader del campionato ai box: "Abbiamo sfruttato le FP1 per provare le modifiche che ci avevano dato dei buoni feedback nei test - illustra -. Nel pomeriggio abbiamo lavorato sull'ingresso di curva e sulla regolazione della frenata. Sabato mattina proveremo una simulazione gara".

Velocissimo al mattino con 1'34"931, Tom Sykes non è riuscito a replicare il crono nel turno pomeridiano, incappando anche in una caduta sul finale di sessione: "Abbiamo provato delle soluzioni differenti rispetto a quelle dei test, ma non ci hanno permesso di fare lo step che ci aspettavamo. Quindi torneremo indietro". Il britannico ha commentato la situazione della pista: "Col caldo era meno performante". In merito alla caduta, avvenuta alla curva 16, Sykes tranquillizza: "Sono andato un po' largo e si è chiuso l'anteriore". Ruzzolone nella ghiaia, ma pilota ok.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento