La sezione judo della Polisportiva Riccione si è divisa sui due appuntamenti più importanti

Finale del Campionato Italiano Esordienti B andato in scena al PalaPellicone di Ostia Lido e Campionato Nazionale Csen a Foligno

Sabato 2 dicembre la sezione judo della Polisportiva Riccione si è divisa sui due appuntamenti più importanti dell’anno. Simone Michelotti, dopo aver conquistato il titolo di campione regionale, ha partecipato alla finale del Campionato Italiano Esordienti B andato in scena al PalaPellicone di Ostia Lido, accompagnato dal tecnico Badiane Ousmane. L’atleta riccionese si è confrontato con i migliori atleti della nazione. Purtroppo la sua gara si è conclusa troppo presto in quando è stato eliminato da un bravissimo atleta piemontese, cui Simone ha tenuto testa fino allo scadere del primo minuto di Golden Score. Il riccionese in alcuni momenti ha anche dominato l’incontro mettendo l’avversario in seria difficoltà, ma ciò non è stato sufficiente a portare a casa la vittoria. Successivamente Michelotti avrebbe potuto godere dei ripescaggi, ma a causa della sfortuna ciò non è avvenuto e la sua gara è proseguita da spettatore, vedendo il suo avversario guadagnare senza fatica il bronzo nazionale.

Nelle stesse ore 16 atleti della sezione judo hanno partecipato al Campionato Nazionale Csen a Foligno. Undici pre-agonisti e 5 agonisti hanno tenuto alto il nome di Riccione e della Polisportiva conquistando ben 15 medaglie e un 4° posto generale fra gli under 9. Tra i pre-agonisti Alessandro Righetti, Carlo Falcone, Filippo De Paoli, Filippo Marzaloni e Alessandro Conti si sono classificati al primo posto. Bruno Ialeggio, Leonardo Falcone, Viola Bertozzi e Matteo Caramuscio si sono piazzati al 2° posto. Rita Bertozzi e Tommaso Iaccheo si sono dovuti accontentare del 3° gradino del podio. Fra gli agonisti c’erano in gara 4 ragazze e un ragazzo. La loro partecipazione è valsa due titoli nazionali con Chiara Degli Angioli e Maia Rondinini e due bronzi con Morgana De Paoli e Cecilia Tencati. Il quinto agonista in gara, Paolo De Salvia, è stato fermato al primo incontro da un infortunio che non gli ha permesso di proseguire la gara.

“Siamo molto soddisfatti di come si sia chiuso l’anno - dicono gli insegnanti del Judo Polisportiva Riccione -. La qualificazione di Simone è stata la ciliegina sulla torta: quest’anno abbiamo avuto due finalisti nazionali, a giugno Cecilia Tencati e oggi Simone Michelotti. Certo che, vista la prestazione, il nostro portabandiera avrebbe meritato di essere ripescato e di poter continuare a lottare per un possibile bronzo, ma così non è stato. A Foligno abbiamo dimostrato di poter essere già leader all’interno di un ente di promozione sportiva come lo Csen, che conta migliaia di iscritti nel settore Judo. I nostri pre-agonisti hanno potuto fare la loro prima esperienza in un torneo nazionale e si sono portati a casa diversi titoli, oltre ad una coppa per il 4° posto nella categoria “Fanciulli” e un 6° posto nella classifica generale, su un centinaio di Asd provenienti da tutto il territorio nazionale. Grazie alla collaborazione con il Team Romagna di Lugo del Maestro Paolo Beretti, che ci ha dato in prestito 3 atleti agonisti, la Polisportiva ha conquistato ben 4 medaglie. Le due ragazze di Lugo si sono imposte in modo deciso, le nostre hanno patito il peso della gara e non sono riuscite a esprimere al meglio la loro qualità”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Richiedente asilo pizzicato a spacciare in un locale della movida

  • Cronaca

    Rapinatori subito in manette, il plauso del senatore Croatti e del Comune di Rimini

  • Cronaca

    Minorenni sballati di alcol, scatta la multa e la richiesta di sospensione della licenza

  • Cronaca

    Palazzo di Giustizia invaso dai ratti, slalom tra gli escrementi

I più letti della settimana

  • Ucciso da un boccone di carne: Torre Pedrera piange il bagnino Ugo Casadei

  • Sangue sulla spiaggia, grave un minorenne accoltellato in un locale

  • Ferragosto senza tuffi: liquami fognari in mare e divieto di balneazione

  • Il cliente e il transessuale, sesso in pieno giorno sulla panchina del parco

  • Tentano l'eroico salvataggio e finiscono all'ospedale

  • Pensionato viene in vacanza a Rimini e finisce al centro di un'odissea giudiziaria

Torna su
RiminiToday è in caricamento