Moto3, Dalla Porta super a Sepang. Suzuki fuori in una spettacolare caduta. In Moto2 furiosa rimonta di Pasini

Il fresco campione del mondo della Moto3 ha fatto suo anche il Gran Premio della Malesia, precedendo gli spagnoli Sergio Garcia e Jaime Masia

Lorenzo Dalla Porta torna in Italia col tris di vittorie dal trittico Motegi, Phillip Island e Sepang. Il fresco campione del mondo della Moto3 ha fatto suo anche il Gran Premio della Malesia, precedendo gli spagnoli Sergio Garcia e Jaime Masia. Fuori dai giochi il "nippo-riccionese" Tatsuki Suzuki, coinvolto in una carambola al sesto giro con Gabriel Rodrigo e Antonio Lopez. Rodrigo, che si trovava al comando, ha perso il controllo della moto, cadendo all'uscita della curva 4. La sua Honda è stata centrata da quella del giapponese del team Sic58 e da quella dello spagnolo dell'Estrella Galicia, che ha evitato per miracolo Rodrigo e Suzuki, ma che decollato sulla moto dell'argentino. Ottimo decimo posto per l'acciaccato Niccolò Antonelli.

"Ho usato tutto ciò che avevo dentro per sopportare dolore e fatica - confessa Antonelli -. Che gioia tagliare il traguardo. La gara l’ho iniziata con molta calma per non affaticarmi tropo, ho preso il mio ritmo fino a 7/8 giri dalla fine sperando di reggere. Poi ho cominciato a spingere di più, ho raggiunto e superato i piloti davanti a me fino alla zona punti. Potevo andare più forte, ma non avrei finito la gara per il dolore. Sono felicissimo. Ringrazio la mia squadra, il mio capotecnico Marco Grana e tutte le persone che mi sono state vicino in queste giornate così difficili per me. Anche la mia moto mi è stata vicina perché mi ha dato una grande mano. Ora pensiamo alla prossima gara, ma soprattutto a ritornare in forma e ancora più forte".

In Moto2 Alex Marquez ha conquistato il titolo mondiale. Al fratello di Marc è bastato il secondo posto alle spalle di Brad Binder. Terzo Tom Luthi. Il migliore degli italiani è stato Lorenzo Baldassarri, settimo dopo una super rimonta dalla 22esima posizione. Fuori per cadute Fabio Di Giannantonio, Enea Bastianini (poi ripartito),  Stefano Manzi e Marco Bezzecchi. Solo decimo Luca Marini, mentre Nicolò Bulega è arrivato dodicesimo davanti a Mattia Pasini, anche lui riuscito a rimontare dalla ventiseiesima posizione. "E' stato un weekend complicato - commenta Bulega -. Aalle fine delle libere non avrei mai pensato di fare questo tipo di gara e riuscire a centrare i punti. Una nota positiva verso l’ultima gara della stagione. Daremo il massimo per chiudere al meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso sulle panchine del lungomare di Riccione, il nuovo video porno di Malena

  • Prima lo schianto con il guard-rail, poi la tragica carambola: un morto sull'Adriatica

  • Salvini infiamma Santarcangelo, ma non riesce a raggiungere la piazza

  • "Secchiate di me**a su Salvini", è scontro tra il leader della Lega e il cantante santarcangiolese

  • Le scuole superiori che preparano meglio all'Università o al lavoro: la classifica della Provincia

  • Masterchef, Valerio Braschi debutta con il suo ristorante e svela nome, data di apertura e menù

Torna su
RiminiToday è in caricamento