MotoE, weekend indimenticabile per Matteo Ferrari. Doppio colpo a Misano e Coppa vicina

Con la doppietta di Misano è sempre più vicino alla prima Coppa del Mondo elettrica, che si deciderà a metà novembre a Valencia

Un fine settimana di casa indimenticabile per Matteo Ferrari. Il pilota riminese del Team Trentino Gresini ha sbancato il round del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimin classe MotoE, bissando domenica mattina il successo del sabato. Con la doppietta di Misano è sempre più vicino alla prima Coppa del Mondo elettrica, che si deciderà a metà novembre a Valencia. Secondo posto per lo spagnolo Hector Garzo davanti al riminese Mattia Casadei, portacolori del team Sic58.

"È stata una gara completamente diversa rispetto a sabato e con il team avevamo studiato una partenza più aggressiva e un ritmo alto fin da subito - confessa Ferrari -. Ci siamo riusciti ed è andata esattamente come volevamo. Siamo molto felici e forse non ci aspettavamo di fare così bene, ma un po’ ne eravamo convinti. Ci vuole anche fortuna perché all’inizio ho rischiato di finire subito la gara con Simeon che mi è arrivato molto vicino. È andata bene e ora proveremo a confermarci a Valencia a novembre”.

Quarto Niccolò Canepa davanti alla spagnola Maria Herrera; undicesimo Lorenzo Savadori. Altra caduta invece per il poleman Alex De Angelis, rovinato alla prima del Carro. Il sammarinese del team Pramac si è presentato al via nonostante il polso destro infortunato dopo la caduta di sabato. Brutto spavento anche per Xavier Simeon, rovinato alla prima variante e miracolosamente non colpito dai chi sopraggiungeva. Non è partito il finlandese Niki Tuuli, che in Gara 1 aveva rimediato la frattura di un femore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento