MotoGp, Lorenzo: "Ducati moto completissima. Lasciarla? Un peccato, ma è andata così"

Lo spagnolo, trovato il giusto feeling dal Mugello, si sta togliendo tante soddisfazioni con la rossa

Foto di Marzio Bondi

Jorge Lorenzo a fine stagione lascerà la Ducati e, dopo la gara di Valencia, salirà in sella alla Honda nei primi collaudi invernali. Lo spagnolo, trovato il giusto feeling dal Mugello, si sta togliendo tante soddisfazioni con la rossa. Ed è un gran peccato che Borgo Panigale si sia lasciato sfuggire un campione del suo calibro, anche perchè nel box lato 99 c'è un gran affiatamento. "Nella vita a volte va così - osserva Lorenzo -. E' un peccato, ma ormai non ci si può guardare indietro. Magari ho sbagliato anch’io, è una squadra che lavora benissimo. Gli auguro tanta fortuna".

Quanto la pole, "è il risultato di un gran lavoro, mio e della squadra. Abbiamo una moto completissima, quindi ringrazio la Ducati. Sono molto contento ed orgoglioso di questa seconda pole consecutiva, la terza della stagione, perchè è la conferma che stiamo lavorando molto bene. Abbiamo migliorato molti dettagli, e adesso abbiamo a disposizione una moto competitiva che ci consente di ottenere dei tempi come questo a Misano. Mi aveva già impressionato il crono ottenuto nella mia prima uscita con lo pneumatico medio, ed ero in dubbio se utilizzare o meno anche quello soft, ma alla fine lo abbiamo montato nella mia terza uscita e sono riuscito a migliorare ulteriormente il mio crono ed ho ottenuto il record della pista. Al di là delle mie buone sensazioni, credo che la gara sarà molto combattuta e fisica e sarà importante la scelta delle gomme per riuscire ad essere veloci e costanti".

Il maiorchino tenderà la fuga sin dal semaforo verde: "Con queste Michelin è difficile mantenere la vita del pneumatico dall’inizio alla fine, quindi vediamo. L’importante è avere gomme vitali nel finale per poter spingere. Marc Marquez è il rivale principale per domenica".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

  • Turista polacco ripescato a 6 chilometri dalla riva da una motodraga

Torna su
RiminiToday è in caricamento