MotoGp, Simoncelli a terra anche a Laguna Seca

E' finito nella sabbia di Laguna Seca il Gran Premio degli Stati Uniti di Marco Simoncelli. Ancora una volta il portacolori della Honda Gresini ha gettato al vento punti preziosi per il campionato. "Mi si è chiusa davanti", ha detto

Marco Simoncelli

E’ finito nella sabbia di Laguna Seca il Gran Premio degli Stati Uniti di Marco Simoncelli. Ancora una volta il portacolori della Honda Gresini ha gettato al vento punti preziosi per il campionato. “Ero alla curva 8 quando la moto mi si è chiusa sul davanti in percorrenza – ha spiegato il “Leone” di Coriano -. E’ un peccato, ma non mi sentivo particolarmente bene col davanti rispetto agli altri giorni. Tuttavia non avevo avuto un preavviso. Sono dispiaciuto”.

LAVATA DI FACCIA – Simoncelli al momento della caduta occupava saldamente la quinta posizione. “Ero davanti - ha annuito -. Per due gare consecutive ho visto la bandiera a scacchi e la linea è quella di arrivare, perché i gran premi sono fatti per esser finiti. Ora ci sciacquiamo la faccia, andiamo in vacanza per ricaricare le pile e speriamo di fare bene a Brno”, ha concluso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento