Ecco la Ducati di Valentino: "Più facile fare modifiche"

La livrea della nuova Ducati Desmosedici GP12 è stata svelata sulla pagina Facebook di Tim, sponsor della rossa di Borgo Panigale

La livrea della nuova Ducati Desmosedici GP12 è stata svelata sulla pagina Facebook di Tim, sponsor della rossa di Borgo Panigale. Rispetto al passato domina il tricolore sui bordi del cupolino delle moto di Valentino Rossi e Nicky Hayden, con il tradizionale bianco rosso sulla carena. La nuova creatura si caratterizza per il telaio a traliccio in tubi al posto della tradizionale struttura con motore portante. Gli ultimi test di Sepang hanno evidenziato che c’è ancora tanto lavoro da fare.

Le Honda, con Casey Stoner e Dani Pedrosa, e le Yamaha, con Jorge Lorenzo e Ben Spies, si sono dimostrate più in forma rispetto alle rosse. Valentino ha esternato un moderato ottimismo, forse di circostanza: “La moto in questa nuova configurazione è più facile da mettere a posto – ha evidenziato il nove volte campione del mondo -. Si possono fare le modifiche più rapidamente ed è importante per crescere alla svelta. Nei test abbiamo fatto un buon lavoro”.

Il pilota di Tavullia ha comunque sottolineato che restano da risolvere problemi in uscita di curva: “Ora siamo ansiosi di confrontarci con gli altri”. Il 46 si sente in forma: “Ho fatto una vacanza dove non ho fatto niente e mi sento riposato. Ho dormito, mi sono rilassato in spiaggia e fatto della palestra per allenarmi”. Niente moto quindi: “Solo un giro con quella d’acqua”. Il progettista Filippo Preziosi è entrato nello specifico: “Nei prossimi test a Jerez lavoreremo sul set-up”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'importante sarà di migliorare – ha concluso Rossi – Nel 2011 ci abbiamo provato, ma abbiamo fatto fatica. Speriamo di esser competitivi il prima possibile”. Anche Hayden ha esternato un certo ottimismo: “Vogliamo salire di nuovo sul podio, altrimenti saremmo rimasti a casa – ha scherzato -. La moto è migliore rispetto all'anno scorso e ho alle spalle una grande squadra. Abbiamo un telaio sul quale sarà più semplice fare cambiamenti, anche se sarà l'elettronica l’elemento decisivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

Torna su
RiminiToday è in caricamento