Superbike, Sykes firma il nuovo record di Misano: rabbiosa superpole

Sykes dovrà guardarsi bene alle spalle: dietro ci sono un Davide Giugliano ed un Sylvain Guintoli pronti a dar battaglia

Tom Sykes (foto Marzio Bondi)

Superpole rabbiosa per Tom Sykes a Misano Adriatico. Sarà infatti il leader del campionato a scattare davanti a tutti nel Gran Premio della Riviera di Rimini, settimo round del mondiale Superbike. Il portacolori della Kawasaki, non al top della condizione fisica e dolorante al polso destro infortunatosi due settimane fa in Malesia nell'incidente innescato dal compagno di squadra Loris Baz, ha firmato il nuovo record del tracciato romagnolo in 1'34"883, strappandolo a Troy Corser (1'35"001 realizzato nel 2010).

"E' un sogno aver battuto il primato a Troy - ha esordito il pilota britannico -. Sono molto contento. Mi fa ancora male il polso, ma essere qui in Italia dà una motivazione speciale. E' un'emozione. Volevo dare massimo e ci sono riuscito". Sykes dovrà guardarsi bene alle spalle: dietro ci sono un Davide Giugliano ed un Sylvain Guintoli pronti a dar battaglia. "Pensavo di aver fatto un giro fantastico, ma ci ha pensato Tom a fare meglio di me - ha dichiarato il pilota della Ducati, a 196 millesimi dalla leadership -. Sono soddisfatto, ora cercherò di ripagare il tifo con una bella prestazione".

"Esser in prima fila è molto importante perchè la prima curva è molto stretta ed è vicina alla partenza - ha dichiarato Guintoli, staccato di 223 millesimi dalla Superpole -. E' un risultato che mi soddisfa". Aprirà la seconda fila Baz, che ha preceduto l'Aprilia di Marco Melandri (+0.433) e la quattro cilindri di Noale del team Red Devils di Toni Elias, abile a sfruttare durante la superpole la scia della moto gemella condotta dal ravennate. Melandri ha comunque dimostrato durante tutti i turni di aver un passo gara in grado da permettergli di lottare per il gradino più alto del podio.

Apre la terza fila l'altra Ducati ufficiale di Chaz Davies, davanti alla Honda di Jonathan Rea e alla Suzuki di Eugene Laverty. Ottimo decimo tempo per Niccolò Canepa, in sella alla Ducati in configurazione "Evo" preparata dal team Althea: "Dopo le sfortune di Imola e il weekend difficile in Malesia ci voleva un risultato così. Siamo messi bene in configurazione gara, abbiamo un buon passo. Darò il 110% per portare a casa il massimo del risultato".

IN TV - Domenica primi collegamenti su Italia1 alle 10.00 e diretta di Gara 1 alle 1.30. Dalle 11.10 la trasmissione Fuori Giri. Collegamenti per le altre gare dalle 11.30 e alle 12:45 per Gara 2. A seguire, Fuori Giri con i commenti alla giornata. Su Italia2 anche collegamenti già dalla mattina alle 8.35 per seguire le fasi del warm up delle varie classi. Gare in differita su Eurosport (gare in differita dalle 17.40) e dirette su Eurosport 2 (11.30 diretta SuperSport, 13.00 diretta Gara 2 Sbk, 14.00 diretta Superstock 1000, 23.00 differita Gara 2 Sbk)


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento