Territorio, passione e identità: decolla il progetto Rinascita Basket Rimini

. Il Basket Rimini riparte con un nuovo progetto, sostenuto da tre volti della palla a spicchi arancione

Foto dalla pagina Facebook "Rivogliamo il Basket Rimini"

 Un verbo che dice tutto. Rinascere. Il Basket Rimini riparte con un nuovo progetto, sostenuto da tre volti della palla a spicchi arancione: Paolo Carasso, Davide Turci e Moreno Maresi. Il presidente è Paolo Maggioli, numero uno di Confindustria Romagna e ora anche presidente di Rinascita Basket Rimini. Al centro del progetto ci sono già 10 importanti realtà cestistiche della provincia di Rimini, con l'auspicio che altre possano presto entrare. Il primo tassello sarà la presentazione dello staff del settore giovanile, che, spiega Carasso, "avrà lo scopo di valorizzare i nostri giovani. Vogliamo creare tre squadre d'eccellenza per veicolarli alla prima squadra".

Per quanto riguarda la prima squadra, puntualizza Carasso, "saranno rilevate le quote della Cno Santarcangelo. Giocheremo al Flaminio nel campionato di "C Gold", con una grande rappresentanza di riminesi. Vogliamo riempire il palazzetto come una volta". Nel segno di "territorio, passione e identità", la nuova società lavora con un grande entusiasmo allo scopo di far ritrovare alla pallacanestro riminese l'orgoglio di appartenenza e identità. A Rimini c'è tanta voglia di rilancio e lo dimostra anche il grande numero di curiosi che martedì hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione della nuova realtà.

"L'obiettivo - spiega il fondatore Maresi - è quello di rafforzare le attività che vengono svolte dai settori giovanili in tutta la provincia". "Passione, territorio e identità" è il mantra di Turci: "Passione, perchè una squadra va sostenuta e amata; territorio perchè c'è il coinvolgimento di tante società della zona; identità perchè i giovani devono coltivare il sogno di difendere i colori della propria città". Per Maggioli si tratta "di un progetto interessante, che coinvolge le famiglie". Il numero uno è stato travolto, ha confessato, "dall'entusiasmo di Carasso, promotore dell'iniziativa. E' una società aperta a tutti e puntiamo a superare le 200 quote".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • A Le Iene la verità di Miradossa: "Pantani ucciso per portargli via 20mila euro"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento