A Riccione il Gran Premio Scherma “Renzo Nostini"

E'stato presentato mercoledì l'evento sportivo 49° Gran Premio Scherma Giovanissimi "Renzo Nostini" - Trofeo "Kinder +Sport" che si svolgerà da giovedì a martedì al PlayHall

E'stato presentato mercoledì l’evento sportivo 49° Gran Premio Scherma Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport” che si svolgerà da giovedì a martedì al PlayHall, Palazzo dello Sport di Riccione. Sono intervenuti Massimo Pironi, Sindaco di Riccione; Maurizio Pruccoli, Assessore allo sport; Andrea Cipressa, VicePresidente Federazione Italiana Scherma; Marco Cannella, Segretario generale Federazione Italiana Scherma; Andrea Vellani, Direttore PlayHall Riccione Palazzo dello Sport.

I giovani schermidori iscritti, tra i 10 e i 15 anni di età, provengono da tutte le regioni italiane e hanno raggiunto, al momento, il numero di 2903. Per ospitare tutti gli incontri sono state allestite 54 pedane, su cui si alterneranno 65 giudici di gare. Per accogliere tutte le pedane di gara, necessarie nelle prime giornate del 49° Gran Premio, è stato utilizzato, oltre al nuovo Palazzetto dello Sport PlayHall, anche l’intera superficie del Pattinodromo. Quanto al numero complessivo di presenze turistiche, si stimano tre accompagnatori (mamma, papà, eventuale fratellino o nonno) per ogni atleta, moltiplicato per due, tre o più giorni di gara. Più un migliaio i tecnici sportivi giunti a Riccione da ogni parte d’Italia. In tutto, diverse migliaia di persone che, nelle pause tra un duello e l’altro in punta di fioretto, invaderanno giocosamente la città. La logistica alberghiera è affidata a PromHotels Riccione.

“Questa 49esima edizione del Gran Premio di Scherma Giovanissimi – ha esordito il Vice presidente della Federazione Italiana Scherma Andrea Cipressa – segna già un record di partecipanti: parliamo di circa tremila ragazzi, con un incremento del 10 per cento calcolato sul precedente quadriennio olimpico 2008-2012. E non dimentichiamo che molti dei ragazzi che sono oggi a Riccione, saranno il nostro bacino di medaglie per i Giochi olimpici del 2020. Abbiamo ricevuto molte proposte, da parte di diverse località italiane, per spostare questa manifestazione. Ma credo che l’accoglienza che abbiamo trovato qui, sia come strutture sportive, logistica alberghiera, efficienza e rapporti di collaborazione, e soprattutto la disponibilità a rispondere ad ogni nostra esigenza, saranno la base per un rapporto duraturo”.

“Siamo orgogliosi di questo rapporto che si apre oggi anche con la Federazione Italiana Scherma” ha aggiunto il Sindaco Massimo Pironi. “Sono tante le federazioni con cui Riccione ha rapporti storici di amicizia. E ora la Federazione italiana Scherma. Si aggiunge così nuovo lustro alla nostra cittadella dello sport, che quest’anno segna i suoi primi cinquant’anni di vita, da quando, nel 1962, venne inaugurato lo stadio comunale. Da allora Riccione è cresciuta. Tra neppure un mese ospiteremo, per la seconda volta, un evento mondiale come il Campionato Master di nuoto, con oltre undici mila atleti. Possiamo essere orgogliosi del cammino compiuto”.

Orgoglio e soddisfazione a mille anche per l’Assessore allo sport Maurizio Pruccoli: “Cercheremo di supportare questo grande evento con tutte le nostre energie. Sottolineo il fatto che si tratta di atleti giovanissimi, per molti di loro sarà la prima volta a Riccione. Se l’immagine che riusciremo a offrire a questi ragazzi e alle loro famiglie sarà quella giusta, risulterà un investimento importantissimo anche dal punto di vista promozionale e turistico.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

  • Turista polacco ripescato a 6 chilometri dalla riva da una motodraga

Torna su
RiminiToday è in caricamento