Superbike a Donington, pioggia e freddo complicano il lavoro di Rinaldi

A complicare il venerdì le condizioni atmosferiche, con piogge abbondanti al mattino e freddo al pomeriggio

Prima giornata di prove difficile per Michael Ruben Rinaldi. Il riminese non è andato oltre la 24esima piazza. A complicare il venerdì le condizioni atmosferiche, con piogge abbondanti al mattino e freddo al pomeriggio. "Le sensazioni sul bagnato non erano male - premette Rinaldi -, mentre sull'asciutto abbiamo faticato un po' più del previsto. Rispetto ai nostri compagni di marca abbiamo qualche problemino in più da risolvere. Spero che sabato sia asciutto, perché abbiamo diverse idee da provare ed è proprio in queste condizioni che dobbiamo migliorare maggiormente". 

Nella classe Superstock 1000, Delbianco ha lavorato duramente, abituandosi inizialmente alla pista, che non aveva mai visto prima, prima di concentrarsi sulle sue performance, ora che si sente più forte fisicamente (dopo essersi fratturato la spalla prima del round di Imola). Nella prima sessione di prove libere, l’italiano ha fatto registrare un miglior crono di 1’40.627 sulla pista bagnata per posizionarsi in cima alla classifica, quasi un secondo più veloce del pilota che lo seguiva in seconda posizione. Abbassando il suo tempo di nove secondi durante la sessione pomeridiana (asciutta), Delbianco ha concluso la prima giornata in sesta posizione (1’31.485).

"E' andata molto bene - commenta Delbianco -. Eravamo in prima posizione stamattina sul bagnato, quindi un ottimo risultato considerando che è la mia prima volta a Donington. Nel secondo turno ho finito sesto in condizioni asciutte e sono molto contento anche di questo risultato. Sento la moto molto più mia, e sono molto felice di come sono andate queste prime sessioni.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Trovato massacrato di botte, regolamento di conti in un campo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento