Superbike a Imola, per Rinaldi una top ten col sorriso: "Mi aspetto di essere competitivo"

Il portacolori della Ducati del team Barni Racing ha chiuso la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike, col decimo crono

Michael Ruben Rinaldi nella top ten del venerdì di Imola senza cercare la prestazione. Il portacolori della Ducati del team Barni Racing ha chiuso la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike, col decimo crono. Col suo 1'47.638 Rinaldi è terzo tra i piloti indipendenti. In condizioni di asciutto e temperature miti, il pilota di Santarcangelo di Romagna ha avuto un buon impatto con la prima sessione della giornata, concludendo settimo nelle prove libere 1 (1'47.828).

Nella seconda sessione e con le stesse condizioni Rinaldi è riuscito a migliorare il suo best lap nell'ultimo giro lanciato, fino all' 1'47.638 finale. Il portabandiera del Barni Racing Team e tutta la squadra hanno lavorato molto duramente adattando il setup della moto per l'impegnativo tracciato imolese ed ulteriori modifiche potranno permettere a Rinaldi di essere ancora più competitivo nella qualifica e nella gara di sabato. "Abbiamo lavorato per tutta la giornata provando diverse soluzioni, sia per quello che riguarda le gomme sia per quanto concerne differenti soluzioni di setup, non siamo mai andati alla ricerca del giro secco - commenta Rinaldi -. Per questo mi aspetto di essere ancora più competitivo in gara".

I risultati

Jonathan Rea ha festeggiato il best lap di giornata mandando baci e impennando soddisfatto. Il campione del mondo in carica si è preso il venerdì con un ultimo giro da urlo, stabilendo la migliore prestazione in 1'46"374 grazie ad un ultimo settore, dalla Variante Alta al traguardo guidato alla perfezione. Il portacolori della Kawasaki ha strappato all'ultimo giro a disposizione lo scettro a Chaz Davies, particolarmente a suo agio con la Panigale V4R tra i sali e scendi del Santerno. Il gallese ha pagato appena 155 millesimi dal nordirlandese, candidandosi come tra i protagonisti del weekend.

Chi ha faticato più del previsto, su un tracciato ancora da conoscere alla prestazione, è stato il dominatore del campionato Alvaro Bautista, che ha pagato da Rea oltre sette decimi. Lo spagnolo è stato preceduto dalla Bmw di Tom Sykes, quest'ultimo a 392 dalla virtuale pole. Chiude la top five la Kawasaki del team Turkish Puccetti Racing di Toprak Razgatlioglu. Bene la Panigale "clienti" di Lorenzo Zanetti, nono, preceduto da Michael Van Der Mark (Yamaha),  Leon Haslam (Kawasaki) e Alex Lowes (Yamaha). Ultimo Alessandro Del Bianco (Honda Althea). 

Le altre categorie

Nel Mondiale Supersport è di Federico Caricasulo (Yamaha) la miglior prestazione, al termine di una giornata che ha visto la pattuglia italiana protagonista grazie anche all’ottimo quarto posto di Ayrton Badovini (Kawasaki). Caricasulo è stato anche vittima di una caduta alla Variante Alta, fortunatamente senza conseguenze fisiche. Nelle prime dieci posizioni anche Massimo Roccoli (Yamaha) settimo, Raffaele De Rosa (MV Agusta) ottavo e Federico Fuligni (MV Agusta) decimo.

Dominio spagnolo invece nella Supersport 300. A far segnare il miglior tempo è stato Marc Garcia (Kawasaki), più veloce di quasi tre decimi del connazionale Mika Perez (Kawasaki). Bene gli italiani, con Bruno Ieraci (Kawasaki) quinto e Kevin Sabatucci (Yamaha) sesto. Sabato da non perdere la Superpole SBK alle ore 11 e gara 1 SBK alle 14, che sarà preceduta da un’esibizione delle moto elettriche progettate e costruite dagli studenti delle Università di Bologna e Modena-Reggio Emila. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento